Home Tech Apple lavora “in segreto” sulla realtà virtuale
di Massimiliano Monti 0

Apple lavora “in segreto” sulla realtà virtuale

0

Chi aveva dubbi sul fatto che la realtà virtuale fosse la “next big thing” deve ricredersi: anche Apple ha il suo team di ricerca “segreto”.

chiudi


Ora che anche Apple sembra avere un piano per quanto riguarda la realtà virtuale, il quadro sembra essere completo. Fortune ha riportato di recente un articolo del Financial Times in cui si rivelano alcune importanti indiscrezioni.

Secondo quanto riportato, il colosso di Cupertino starebbe lavorando a un proprio visore per la realtà virtuale, i cui prototipi sarebbero in fase di sviluppo. Per mettere in piedi questo team “segreto”, che per la verità lo è solo perché non è ancora chiaro l’obiettivo dell’azienda, Apple avrebbe messo insieme il personale di diverse startup acquisite di recente, insieme ad alcune persone rilevate da altre aziende che già lavorano nel mondo della realtà virtuale. Alcune di queste persone sarebbero state sottratte anche a Microsoft, sempre secondo l’indiscrezione.

Apple si avvicina alla realtà virtuale a colpi di acquisizioni

L’ultima novità sarebbe l’acquisizione di una nuova azienda chiamata Fliby Media, il cui prodotto è un software che permette ai dispositivi mobili di “vedere” gli oggetti circostanti tracciandoli e usandoli per capire la propria posizione. La compagnia in passato aveva anche lavorato con Google nell’ambito di Project Tango.

Sul fronte delle acquisizioni di personale, Apple sembra aver fatto piazza pulita di ex dipendenti Microsoft, in particolare fra quelli provenienti dal progetto Hololens. Questo farebbe pensare che l’intenzione dell’azienda sia proprio quella di concentrarsi sulla concorrenza diretta con questo prodotto, focalizzato sulla realtà aumentata oltre che sulla VR vera e propria.

La politica di Apple anche in questo caso riprende quella dei grandi successi del passato, cioè di non cavalcare da vicino l’onda delle novità, ma di arrivare sul mercato con un prodotto disruptive, cioè realmente innovativo, con i propri tempi. Probabilmente anche dopo aver visto come si comporteranno i dispositivi dei concorrenti sul mercato.

 

Apple lavora “in segreto” sulla realtà virtualeultima modifica: 2016-02-01T10:30:06+00:00da Massimiliano Monti
di Massimiliano Monti