Home Altre notizie “La bella gente” pellicola italiana proibita in Italia
di Redazione News Mondo 0

“La bella gente” pellicola italiana proibita in Italia

0

Il film “La bella gente” è al centro di un vero mistero: recensito dai critici francesi, ma proibito in Italia nonostante sia una pellicola italiana.

chiudi


Diretto da Ivan Di Matteo con Monica Guerritore, Antonio Catania, Elio Germano, Myriam Catania, Giorgio Gobbi e la giovane Victoria Larchenko,  La Bella Gente secondo i critici cinematrografici francesi è un bel film. Da loro è stato  visto e recensito e anche le giurie dei festival che lo hanno premiato nel 2011.

Nel film  La Bella Gente Susanna tenta di dare un futuro a Nadja, una ragazza ucraina di diciassette anni costretta a prostituirsi, inserendola nella sua famiglia e facendo così instaurare un bel rapporto con il marito Alfredo, che le fa da maestro, e con la stessa Susanna, che le fa da confidente e da amica. La situazione si complica quando Giulio, il figlio di Alfredo e Susanna, si innamora di Nadja e lei lo corrisponde.

Nonostante esistano recensioni del film La Bella Gente, gli spettatori italiani non potranno dire la loro perché in Italia è bandito e non per motivi di censura, ma per un guaio giudiziario che ha coinvolto il suo produttore Guido Selvino condannato in contumacia dalla Corte dei Conti a pagare 450mila euro allo Stato.

Il reato contestato all’amministratore unico  è di essere venuto meno agli impegni presi con il Ministero dei Beni Culturali. In cambio, Selvino avrebbe dovuto distribuire il film in Italia ma, per problemi con la società che se ne doveva occupare, questo non è mai avvenuto.

 

“La bella gente” pellicola italiana proibita in Italiaultima modifica: 2014-07-24T18:29:28+00:00da Redazione News Mondo
di Redazione News Mondo