Home Politica Bersani a Renzi: “Prima il paese, poi il partito. Mi rivolgo a chi ha buonsenso: fermatevi!”
di Mauro Abbate 0

Bersani a Renzi: “Prima il paese, poi il partito. Mi rivolgo a chi ha buonsenso: fermatevi!”

0

L’ex segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha continuato il suo confronto dialettico con Renzi a due giorni dall’incontro al Nazareno tra i vertici del partito

chiudi


Continua la dialettica interna al Partito democratico. Dopo il vertice di lunedì sera al Nazareno, Matteo Renzi starebbe tentando di rimediare allo strappo avvenuto all’interno del Pd, con una forte minoranza pronta alla scissione. Un tentativo di mediazione che non può aver successo, come ribadito all’Huffington Post da Pier Luigi Bersani: “Prima il paese, poi il partito, poi le esigenze di ciascuno. Questo criterio, per me e per tanti, e spero per tutti noi, è la base stessa della politica. Se noi non teniamo ferma questa sequenza, non siamo più il Pd“.

Bersani: “Serve una riflessione fondativa

Mi sono rivolto e mi rivolgo a tutti quelli che hanno buon senso“, ha proseguito l’ex segretario del partito, “a Renzi e a tutti coloro che lo hanno sostenuto dico: non date seguito alle infauste conclusioni dell’ultima direzione. Fermatevi. Se consentissimo l’ordinario svolgimento delle cose, non mancherebbe la possibilità di questa radicale e ineludibile discussione. Abbiamo una maggioranza e un governo che possono e devono operare fino al 2018, col tempo dunque di correggere le cose che non hanno funzionato“. Bersani ha quindi chiarito: “La data ordinaria e statuaria del Congresso può consentire un percorso che si avvii con una discussione comune che ridefinisca il perimetro e i muri della nsotra casa, i cardini essenziali della nostra proposta prima di passare alla sfida tra i candidati. Serve dunque, prima del vero e proprio confronto congressuale, una riflessione fondativa che definisca il profilo del Pd di fronte alle sfide nuove, un passaggio da costruire con un lavoro unitario. Potremmo peraltro avere alle spalle la cognizione del quadro di regole elettorali nel quale inserire la nostra proposta politica. Questo percorso semplice, logico e utile al paese viene inopinatamente e incomprensibilmente stravolto“.

Emiliano: “La divaricazione è già insanabile

Anche Michele Emiliano, governatore della Regione Puglia, ha parlato della possibile scissione in un’intervista rilasciata al quotidiano la Repubblica. Queste alcune delle sue dichiarazioni: “La divaricazione forse è già insanabile. Gli elettori hanno perso la speranza. Sabato lanciamo la nostra proposta, l’ultima chance al Pd. Se Renzi accetta, bene. Altrimenti domenica andremo via. Mi sforzo di evitare lo strappo, a fedele ai miei valori. Perché ce l’abbiamo con l’ex premier? Continua a correre come un matto, senza sapere dove va. Noi vogliamo arrivare al 2018 con Gentiloni, lui pensa di mollarlo in base alle sue esigenze congressuali. Ma se hai perso tutte le battaglie, nessuno ti segue. Il tono in direzione era: ‘non farò prigionieri’. Per lui un congresso è una guerra“.

Bersani a Renzi: “Prima il paese, poi il partito. Mi rivolgo a chi ha buonsenso: fermatevi!”ultima modifica: 2017-02-16T18:52:14+00:00da Mauro Abbate
di Mauro Abbate