Home Economia Cambiano le tendenze del panorama telesivivo, cresce e si consolida la scelta di ricezione satellitare
  Previous Video Datemi una leva e vi solleverò il mondo…o il morale di un trader
  Next Video Mattarella: il processo di pace israelo-palestinese è in fase di stallo
0

Cambiano le tendenze del panorama telesivivo, cresce e si consolida la scelta di ricezione satellitare

0

Da Eutelsat Communications arriva la conferma dagli ultimi dati riguardanti l’universo Tv

La ricezione satellitare continua a consolidare il suo ruolo in Italia raggiungendo 8,4 milioni di case, con una crescita del 3% rispetto all ultimo sondaggio pubblicato da Eutelsat nel 2013.

E’ quanto emerge dai nuovi dati di Eutelsat Communications sulle tendenze del panorama televisivo in Italia, dove la visione dei contenuti lineari risulta la più alta dell Europa occidentale, con una media di visione di 4 ore e 40 minuti per utente al
giorno L Osservatorio TV 2016, realizzato per Eutelsat dall istituto di ricerca Kantar TNS, rileva che i satelliti HOTBIRD, colonne portanti della pay-TV e dei canali in chiaro in Italia, servono 7,4 milioni di case. Renato Farina, Amministratore Delegato di Eutelsat Italia:

“Abbiamo visto, anche grazie allo studio che abbiamo realizzato, che nell’ultimo periodo con un’offerta sempre di grande qualità di Sky, che non solo ha mantenuto i propri abbonati ma anzi sta anche crescendo, abbiamo anche una forte crescita di TvSat, che avendo sempre più canali HD vede il numero degli abbonatie di chi
installa la parabola risulta lo stesso in forte crescita. Questo significa che offrire televisione di qualità permette la crescita del satellite, e il satellite in Italia è Hotbird”.

Nel complesso, l’universo della TV satellitare in Italia continua ad espandersi. Attualmente risulta la seconda piattaforma per la ricezione televisiva multi-canale. In particolare, su una base nazionale di 25 milioni di abitazioni TV, una su tre ha optato
per la ricezione satellitare. Le abitazioni che ricevono la TV esclusivamente tramite la rete terrestre sono 16 milioni, mentre la base IPTV nei distretti urbani è lentamente avanzata fino a 430.000 case rispetto alle 240.000 del 2013. E guardando anche
semplicemente allo stesso mercato dei televisori, i margini di crescita in Italia sono ancora importanti, come conferma Claudia Vaccarone, direttrice ricerche Eutelsat:

“C’è un forte desiderio di televisione di qualità da parte degli italiani, con l’81% delle famiglie che sono già equipaggiate con schermi piatti compatibili per ricevere l’alta definizione, schermi HDTV. E serviti dal satellite, con Hotbird che trasporta quasi un centinaio di canali, posizionadosi come un hub di qualità. Tornando ai dati, dicono al contempo che c’è un 19 per cento di famiglie italiane ancora equipaggiate con uno schermo catodico e questa è una opportunità importante perchè nella scelta che faranno prossimamente verso la televisione di qualità sicuramente andranno verso l’alta definizione”.

Fonte: askanews

Cambiano le tendenze del panorama telesivivo, cresce e si consolida la scelta di ricezione satellitare ultima modifica: 2016-10-31T15:15:28+00:00 da Davide Corrado