Home Economia Come tener conto della svalutazione monetaria
Come tener conto della svalutazione monetaria
0

Come tener conto della svalutazione monetaria

0

chiudi


Avete necessità di vendere un bene che avete acquistato e non sapete come fare per tenere conto della svalutazione monetaria? Ora vi spieghiamo come fare

Se volete tener conto della svalutazione monetaria occorsa nel tempo su un bene che è stato acquistato alcuni anni fa e volete sapere a quanto corrisponde la cifra che avete speso, oppure volete sapere, nel caso in cui venisse rivenduto, l’effettiva plusvalenza, è possibile estrapolarlo dopo un rapido calcolo.

COME FUNZIONA LA SVALUTAZIONE MONETARIA?

Per poter accertare gli incrementi di valore di un bene materiale, come può essere una casa o un appezzamento di terra, bisogna tenere conto della svalutazione monetaria occorsa alla moneta di riferimento. Perché essa determina negli anni che passano una perdita del potere d’acquisto in moneta. L’unica differenziazione, per i beni immobili, è che la svalutazione monetaria è diversa dal fenomeno della rendita urbana, perché questa viene definita in base al valore potenziale, al momento dell’acquisto o della vendita, del suolo edificabile.

E ORA COME FACCIO A CALCOLARE IL VALORE EFFETTIVO?

Per poter calcolare l’effettiva rendita di questo bene è necessario, per prima cosa, vedere se la cifra che è stata investita era in euro o nelle vecchie lire, perché nel caso in cui fosse la seconda andrebbe calcolato anche il cambio nella moneta corrente. Per avere il calcolo della plusvalenza non effettiva è necessario sottrarre il costo di vendita con il costo di acquisto del bene stesso. Il risultato finale però sarà da sottrarre, in seguito, alla svalutazione monetaria occorsa nel tempo.

DOVE TROVO I VALORI MONETARI?

Per poterla calcolare sarà necessario esaminare la tabella relativa ai coefficienti della moneta, rintracciabili sul sito dell’ISTAT oppure cliccando qui, e moltiplicare il valore di acquisto per il valore corrispondente all’anno in cui è stata spesa la cifra. Una volta fatti questi due brevi calcoli, il valore ottenuto precedentemente andrà sottratto per il valore effettivo della moneta e il risultato sarà la plusvalenza effettiva ottenuta.
certificato_unicasim

Come tener conto della svalutazione monetaria ultima modifica: 2016-10-15T15:08:52+00:00 da Guide News Mondo