Home Economia Che cos’è la voluntary disclosure
Che cos’è la voluntary disclosure
0

Che cos’è la voluntary disclosure

0

chiudi


Chi ha beni illeciti depositati all’estero può usufruire della collaborazione volontaria.

La voluntary disclosure, o collaborazione volontaria, è uno strumento importantissimo per i contribuenti che hanno dei patrimoni portati all’estero in maniera illecita, al fine di poter regolarizzare la loro posizione fiscale, tramite una denuncia all’Agenzia delle Entrate nella quale vengono messi per iscritto le violazioni compiute.

CHI PUÒ USUFRUIRE DELLA VOLUNTARY DISCLOSURE?

Alla voluntary disclosure possono avvalersi tutti i contribuenti che non ha rispettato gli obblighi del monitoraggio fiscale, e che abbiano commesso infrazioni riguardanti imposte sui redditi, sostitutive, regionali sulle attività produttive, sul valore aggiunto e violazioni relative alla dichiarazione dei sostituti d’imposta.

COME SI RICHIEDE?

Per poter richiedere l’accesso alla procedura di voluntary disclosure, il modello di richiesta va presentato solo e soltanto per via internet, direttamente, nel caso in cui si sia abilitati, oppure tramite soggetti abilitati a farlo. Su questo va detto che le richieste per accedere possono essere inviati da tutti i professionisti, all’unica condizione che per poter inviare la richiesta si debba essere abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

COME VIENE NOTIFICATO IL TUTTO?

Lo scorso aprile è stato approvato il nuovo modello per la richiesta del contribuente di ricevere la notifica dei suoi atti, direttamente all’indirizzo di posta elettronica del professionista che lo segue e che ne cura i rapporti con il fisco per la collaborazione volontaria. Questo modello può essere utilizzato solo da chi ha presentato la richiesta di accesso alla voluntary disclosure.
certificato_unicasim

Che cos’è la voluntary disclosure ultima modifica: 2016-10-18T18:08:38+00:00 da Guide News Mondo