Home Economia Come detrarre le spese per gli affitti dei fuori sede
Come detrarre le spese per gli affitti dei fuori sede
0

Come detrarre le spese per gli affitti dei fuori sede

0

chiudi


Dovete effettuare la dichiarazione dei redditi e volete sapere come fare per detrarre le spese sostenute per l’affitto della casa fuori sede? Non sapete se la detrazione spetta al contribuente o allo studente? Ora vediamo come funziona

Se avete uno o più figli che sono studenti universitari fuori sede sarà possibile, per loro stessi o per il genitore che ha questi fiscalmente a caricodetrarre le spese sostenute per l’affitto. Per far sì che questo avvenga si devono comunque rispettare dei determinati requisiti, senza i quali la detrazione non può essere applicata. Una prima condizione da rispettare è che gli immobili siano situati nello stesso Comune in cui ha sede l’università, seguita dalla condizione che devono essere distanti almeno 100 Km dal Comune di residenza e, comunque, in una diversa Provincia.

COME SI CALCOLA LA DISTANZA?

Il nodo maggiore, per poter accedere alla detrazione, è legato ai 100 Km di distanza tra il Comune e l’università. Per poterli calcolare non si deve prendere in considerazione la linea d’aria, ma si deve calcolare la distanza sulla base della strada più breve percorribile dallo studente che sia questa una rete ferroviaria o che sia stradale, escludendo, di fatto, i percorsi pedonali.

A QUANTO AMMONTA LA DETRAZIONE FISCALE?

Un altro aspetto importante da valutare è il limite di spesa, per il quale è possibile avere la detrazione del 19%, è fissato a 2633 euro annui. Questo limite vale, però, anche se i figli in questione siano più di uno, perché il tetto massimo di spesa non è pro capite ma è il totale della spesa effettuata nei 12 mesi.
certificato_unicasim

Come detrarre le spese per gli affitti dei fuori sede ultima modifica: 2016-10-10T17:08:45+00:00 da Guide News Mondo