Home Primo Piano Donald Trump contro riconteggio voti: “Farsa”
Donald Trump contro riconteggio voti: “Farsa”
0

Donald Trump contro riconteggio voti: “Farsa”

0

chiudi


Il neo-presidente U.S.A. Donald Trump non accetta il riconteggio dei voti in Wisconsin e lo comunica attraverso Twitter.

Donald Trump stesso aveva annunciato, in caso di vittoria di Hillary Clinton alle elezioni, che non avrebbe accettato il risultato perché era certo che in quel caso si sarebbe trattato di brogli. Adesso, però, è proprio lui a essere messo in dubbio. Jill Stein, una candidata del Partito dei Verdi, ha ottenuto il riconteggio dei voti nello stato del Wisconsin. Trump, che ha vinto in questo stato, in Michigan e Pennsylvania con soli centomila voti in più rispetto alla candidata democratica, non ci sta.

“Come la mettiamo con le frodi elettorali negli Stati dove ha vinto Hillary Clinton? Perché i media non ne parlano? È un serio problema di pregiudizio”.

Trump tuona: “Truffa”

Il nuovo presidente eletto, che assumerà ufficialmente le sue funzioni dal 21 gennaio, ha dichiarato in un tweet:

“La truffa del Partito dei Verdi per riempire i loro forzieri chiedendo l’impossibile riconteggio si va a unire con i Democratici malamente sconfitti e demoralizzati”.

Intanto sono stati raccolti già 6 milioni di dollari per poter finanziare l’esoso riconteggio dei voti, oltre che in Wisconsin, anche in Pennsylvania.

Trump continua a ribadire attraverso il social network che questo riconteggio è del tutto inutile, che è solo una farsa per minare la legittimità della sua elezione. E se la prende con la sua ex rivale, ricordandole tra le righe che è stata lei stessa ad ammettere la propria sconfitta e a riconoscere, invece, la vittoria di Trump.

“Hillary Clinton ha ammesso l’elezione, quando mi ha chiamato poco prima del discorso di vittoria e dopo i risultati erano stati resi noti. Non cambierà nulla”.

Entro il 13 dicembre

Il riconteggio dei voti deve essere completato in tempi rapidi: si ha tempo fino al 13 dicembre, perché qualche giorno dopo (il 19) i cosiddetti Grandi Elettori di ogni stato dovranno formalmente approvare l’elezione del tycoon.

Trump ha parlato di “tristezza” in un altro tweet:

“Trump sta per diventare il nostro Presidente. Gli dobbiamo una mente aperta e la possibilità di condurre. Così tanto tempo e denaro sarà speso per lo stesso risultato! Tristezza.”

Donald Trump contro riconteggio voti: “Farsa” ultima modifica: 2016-11-28T12:00:27+00:00 da Caterina Saracino