Home Economia Effetto Trump sull’andamento delle commodities e del petrolio
Effetto Trump sull’andamento delle commodities e del petrolio
0

Effetto Trump sull’andamento delle commodities e del petrolio

0

chiudi


Cosa significa una Presidenza Trump per le materie prime?

 L’inaspettata vittoria di Trump alle presidenziali statunitensi ha colto un po’ tutti di sorpresa e ha acceso parecchi interrogativi sia politici sia sull’economia mondiale.

La reazione immediata sui mercati ha visto beneficiare oro, argento e soprattutto il rame, mentre il petrolio e il piombo hanno avuto la peggio.  Nonostante ciò, i  prezzi dei metalli preziosi sono però ancora al di sotto dei massimi raggiunti a luglio.

E forse qui gli operatori di mercato hanno imparato dalle conseguenze del voto Brexit.

Dopo lo shock iniziale è possibile che la retorica bellicosa di Trump e il suo l’impatto negativo percepito sulla politica commerciale americana si attenui e si dimostri non così negativa come dalle previsioni.

Ci si chiede però quale sarà l’impatto di questa nuova politica sul lungo termine? L’incertezza ovviamente è ancora alta soprattutto in queste prime fasi subito successive all’elezione in quanto non si sa ancora come effettiva mente Trump intenderà gestire la politica economica a stelle e strisce.

Il Rally del Rame e la discesa del Petrolio

Al primo impatto la materia prima che ha maggiormente beneficiato del cambio del leader della Casa Bianca è stato , come precedentemente accennato, il rame.

Dal giorno dell’elezione di Trump infatti si è visto  registrare quotidianamente su questa commodity i massimi di periodo da marzo 2015 portando il prezzo a quota 5.600 dollari.

La spinta che ha generato la fiducia negli investitori  risiede proprio nelle parole pronunciate dal neo eletto Presidente in cui promette consistenti investimenti nelle infrastrutture per spingere la crescita economica statunitense.

In quest’ottica si spiegano gli acquisti di questi ultimi giorni sul rame, dal momento che esso è di importanza fondamentale per la realizzazione di opere di ingegneria civile. In negativo invece il petrolio. I prezzi dell’ oro nero sono scesi bruscamente dopo l’elezione di Trump.

L’attenzione sarà ora rivolta all’ OPEC che sentirà il peso di una  pressione molto maggiore rispetto a  prima per raggiungere un risultato  significativo nella loro riunione in agenda a fine novembre.

Nel medio-lungo termine Trump, anche se convinto sostenitore dell’ indipendenza energetica, potrebbe assumere un ruolo decisivo per il raggiungimento di un accordo con l’Iran e gli altri Paesi produttori del Medio Oriente.

 

L.D.R | UNICASIM 

certificato_unicasim

Effetto Trump sull’andamento delle commodities e del petrolio ultima modifica: 2016-11-16T15:27:56+00:00 da wpunica