Ferrara, coppia di coniugi trovata morta, confessano il figlio sedicenne e un suo amico

SHARE

Grave fatto di cronaca a Pontelangorino, in provincia di Ferrara: marito e moglie sono stati rinvenuti senza vita dal figlio minorenne che rientrava a casa

chiudi


FERRARA – Una coppia di ristoratori residente a Pontelangorino è stata trovata senza vita nella propria abitazione. A fare la macabra scoperta il figlio di 16 anni, che rientrava a casa dopo aver pranzato da un amico: il padre in garage con la testa avvolto in una busta di plastica con lesioni alla testa, la madre in cucina al piano di sopra. La coppia di coniugi morti possedeva il ristorante “La Greppia” a San Giuseppe di Comacchio: Salvatore Vincelli di 59 anni e Nunzia Di Gianni di 45 anni. I due, oltre al ragazzo 16enne, avevavo un altro figlio che vive a Torino.

Le indagini

Sul posto sono giunti Polizia e Carabinieri che indagano sul duplice omicidio. Le prime ipotesi degli investigatori lasciano presagire che le due uccisioni siano avvenute in momenti differenti e che l’assassino possa essere conosciuto dalla coppia in quanto non sono stati rilevati segni di effrazione; inoltre, non è stato portano via alcuna cosa di valore né soldi, elemento che escluderebbe il movente della rapina finita male. Nel frattempo, il figlio di 16 anni e alcuni conoscenti sono stati ascoltati dagli inquirenti, in quanto il ragazzo mancava da casa da lunedì, essendosi trattenuto da un amico.

11.47 – ULTIMI AGGIORNAMENTI

Dopo gli interrogatori, le forze dell’ordine hanno messo in atto provvedimento di fermo per il figlio sedicenne e un suo amico, anche lui minorenne. A insospettire gli inquirenti sono state le ricostruzioni contrastanti fornite dai due adolescenti. L’arma utilizzata per il terribile omicidio è stata un’ascia, ritrovata proprio su indicazione dei due giovani.

I due giovani hanno confessato il duplice omicidio. Per entrambi subentra l’aggravante della premeditazione.