Home Economia Cos’è l’imposta di bollo sul conto corrente?
Cos’è l’imposta di bollo sul conto corrente?
0

Cos’è l’imposta di bollo sul conto corrente?

0

chiudi


Vi siete accorti, tramite il vostro estratto contro, che vi sono stati sottratti dei soldi per pagare l’imposta di bollo sul conto corrente? Volete sapere che cos’è? Qui ve lo spieghiamo

L’imposta di bollo sui conti correnti è un valore fisso applicato a chiunque ne possegga uno, di qualsiasi natura giuridica siano. Negli ultimi anni l’Agenzia delle Entrate ha fatto chiarezza e ha diversificato le imposte a seconda del tipo di conto corrente e dal tipo di intestatario.

L’IMPOSTA DI BOLLO HA UN VALORE FISSO?

Per i conto correnti e per i libretti di risparmio, che siano essi bancari o postali, l’imposta di bollo è diversa se l’intestatario è una persona fisica, perché in questo caso sarà di 34.20 euro, o se il conto corrente è intestato a un qualsiasi soggetto che non è una persona fisica, ed in questo caso l’imposta sarà di 100 euro. L’imposta di bollo verrà applicata al conto corrente o al libretto di risparmio, nel momento in cui verrà effettuato il rendiconto annuale e, nel caso di assenza di questo, l’imposta verrà applicata il 31 dicembre di ogni anno.

IN QUALE CASO NON VIENE PAGATA?

Se il cliente è una persona fisica e il valore medio di giacenza nel suo conto corrente non superi i 5000 euro, l’imposta di bollo non sarà dovuta.  Per poter calcolare questo valore medio si devono sommare tra loro tutti i saldi giornalieri del conto corrente, la cifra che ne verrà fuori dovrà essere divisa per il numero dei giorni di rendicontazione o di detenzione del rapporto, ponderando così la giacenza media di ciascun rapporto.
certificato_unicasim

Cos’è l’imposta di bollo sul conto corrente? ultima modifica: 2016-10-20T19:08:18+00:00 da Guide News Mondo