Home Cronaca Mark Zuckerberg a Roma: “vacanze” di lavoro e la donazione alla Croce Rossa
di Massimiliano Monti 0

Mark Zuckerberg a Roma: “vacanze” di lavoro e la donazione alla Croce Rossa

0

Sembrava una vacanza, ma il calendario di Mark Zuckerberg a Roma si è trasformato in una serie di importanti impegni di lavoro, fra cui una importante donazione per la Croce Rossa Italiana.

chiudi


Il tempo passato da Mark Zuckerberg a Roma è stato denso di appuntamenti, i più importanti dei quali raccontati puntualmente attraverso il suo profilo personale su Facebook: Dopo una breve sosta a Como per il matrimonio di una coppia di amici, il proprietario di Facebook e la moglie Priscilla Chan si sono recati a Roma, dove si è fatto immortalare durante una corsa mattutina nei pressi del Colosseo, per poi recarsi prima a un colloquio privato da Papa Francesco in Vaticano, e poi dal Premier Matteo Renzi, al quale ha fatto un dono piuttosto curioso: un server proveniente dal datacenter di Facebook, in un colloquio durante il quale hanno inevitabilmente parlato della recente tragedia che ha colpito il centro Italia, ma anche dello sviluppo della ricerca e dell’intelligenza artificiale.

I regali simbolici di Mark Zuckerberg a Roma

Se il regalo di un “pezzo di server”, come è stato definito altrove, può sembrare curioso, in realtà la spiegazione è piuttosto chiara leggendo il post sul profilo dell’imprenditore. Ecco un estratto: “Ho detto al Primo Ministro che sono particolarmente entusiasta per il lavoro fatto in Europa sull’Intelligenza artificiale. Come parte del Facebook AI Research Partnership Program, forniremo 26 GPU server all’avanguardia ai centri di ricerca in tutta Europa – incluso uno all’Università di Modena e Reggio Emilia qui in Italia. Hanno un ottimo programma sull’intelligenza artificiale e la vista computerizzata, e speriamo che questa nuova tecnologia aiuti gli studenti a fare ancora di più.

Qui c’è una nostra foto mentre teniamo un vero server dal datacenter di Facebook, che rappresenta simbolicamente i server per l’intelligenza artificiale che stiamo donando per aiutare la ricerca in Europa“.

Un simbolo carico di significato, che dimostra come i colossi americani stiano iniziando a interessarsi alla ricerca in Europa.

Mark Zuckerberg e Matteo Renzi (fonte foto: Facebook)
Mark Zuckerberg e Matteo Renzi (fonte foto: Facebook)

Cinquecentomila euro alla Croce Rossa, con polemica

Purtroppo la visita di Mark Zuckerberg a Roma si è conclusa con una polemica dal sapore tutto italiano: parlando agli studenti infatti il fondatore di Facebook ha precisato che la donazione di cinquecentomila euro annunciata per la Croce Rossa Italiana sarà in pubblicità e servizi sulla piattaforma Facebook. Le critiche per questa modalità non sono tardate, fra chi avrebbe preferito il denaro e chi trova che lo sforzo non sia adeguato. Per la verità sarebbe sufficiente avere qualche conoscenza sui progetti che Facebook sta promuovendo, fra cui Facebook fon Nonprofits, per capire, anche in questo caso, il valore anche simbolico del dono: il mezzo milione di euro in pubblicità e promozione infatti può trasformarsi per la Croce Rossa Italiana in una opportunità per raccogliere molti più fondi, utilizzando gli strumenti adeguati. Una concezione di supporto e contributo molto vicina alla Silicon Valley ma, purtroppo di difficile comprensione per il Bel Paese.

Aggiornamento: per saperne di più sulla donazione di Mark Zuckerberg alla Croce Rossa e sulle reazioni della Rete, ecco il nostro nuovo articolo: Mark Zuckerberg e la donazione alla Croce Rossa, fra applausi e polemiche

Fonte foto copertina: Facebook

Mark Zuckerberg a Roma: “vacanze” di lavoro e la donazione alla Croce Rossaultima modifica: 2016-08-30T12:16:03+00:00da Massimiliano Monti
di Massimiliano Monti