Home Tech Mark Zuckerberg spiega i video a 360 gradi di Facebook
di Massimiliano Monti 0

Mark Zuckerberg spiega i video a 360 gradi di Facebook

0

I video a 360 gradi di Facebook, che visibilli sia dal computer sia dalle App, hanno un buon successo. Mark Zuckerberg spiega come sono realizzati.

chiudi


Fin dalla loro introduzione, i video a 360 gradi di Facebook hanno incontrato l’interesse del pubblico, soprattutto perché sono completamente integrati nella piattaforma, senza richiedere funzionalità aggiuntive. Per la verità questo tipo di video è un campo di battaglia piuttosto serrato, dove i big si stanno sfidando. Prima di tutto perché si tratta di un modo nuovo di mostrare contenuti arricchiti e poi perché, di fatto, i video a 360 gradi sono il passo appena precedente la realtà virtuale, o VR, che secondo gli esperti dovrebbe esplodere proprio nel corso di quest’anno.

Forse anche per questo Mark Zuckerberg ha pubblicato qualche giorno fa sul suo profilo un interessante video dove spiega, con l’aiuto dell’ingegnere del software David Pio la tecnologia usata da Facebook per realizzarli. Purtroppo il video è solo in lingua inglese, ma le immagini che lo accompagnano sono così chiare che è sufficiente guardarlo per avere le idee più chiare.

Come sono fatti i video a 360 gradi di Facebook?

La tecnologia usata da Facebook per realizzare i video a 360 gradi si chiama Cube Mapping e, come possiamo vedere dal filmato di spiegazione, è piuttosto semplice: le immagini vengono riprese e poi assemblate su un cubo immaginario, in cui ogni faccia rappresenta una posizione relativa al nostro punto di osservazione. Grazie a questo sistema i video possono avere un’ottima qualità pur occupando meno spazio: secondo una stima, l’utilizzo del Cube Mapping permette di risparmiare il 25% dei dati superflui.

Il Cube Mapping usato nei video a 360 gradi di Facebook spiegato
Il Cube Mapping usato nei video a 360 gradi di Facebook spiegato

Zuckerberg approfitta di questo filmato anche per fornire qualche numero sui video su Facebook. A inizio 2015 le persone guardavano un miliardo di video al giorno attraverso la piattaforma. Oggi ne guardano più di 8 miliardi. Un passo avanti notevole, anche se bisogna capire quanto su questo conteggio incide il famigerato Autoplay dei video sulla piattaforma.

Mark Zuckerberg spiega i video a 360 gradi di Facebookultima modifica: 2016-01-25T15:29:58+00:00da Massimiliano Monti
di Massimiliano Monti