Home Primo Piano Nuovi attacchi Isis: allarme dell’Europol
Nuovi attacchi Isis: allarme dell’Europol
0

Nuovi attacchi Isis: allarme dell’Europol

0

chiudi


In un report dell’Europol diramato nelle ultime ore, si parla della possibilità di nuovi attacchi Isis nei Paesi della UE.

Massimo allarme per l’ipotesi di nuovi attacchi Isis lanciato dall’European counter terrorism centre (Ectc) di Europol. Il rapporto paventa l’ipotesi di un vicino attacco dell’Isis, anche attraverso l’uso di autobombe e di attacchi kamikaze.

L’Europol cita delle informazioni basate su appelli rivolti dai capi del califfato dell’autoproclamato Stato Islamico ai propri seguaci. Il lavoro dell’intellingence mette in allarme:

“Valutazioni di alcuni servizi di intelligence indicano che diverse decine di persone dirette dall’Isis potrebbero essere attualmente presenti in Europa con la capacità di commettere attacchi terroristici”.

La caduta dell’Isis potrebbe avere una conseguenza diretta, segnala l’Europol, ovvero:

“un numero maggiore di foreign fighters e delle loro famiglie verso l’Ue o altre zone di conflitto, come la Libia, e quelli che riusciranno a entrare in Europa rappresenteranno un potenziale rischio per la sicurezza”.

Isis Attentati

Dopo l’ultimo attentato a Parigi e la strage del camion sulla folla a Nizza, il terrore torna a farsi vivo. Oltre ad autobombe e attacchi da parte di kamikaze, potrebbero essere innumerevoli i metodi utilizzati dall’Isis per procurare il più alto numero di vittime. La loro forza, si è capito in anni di attentati, è l’assoluta imprevedibilità della modalità dei loro attacchi, elemento che rende difficile il lavoro dell’intelligence.

Alfano: “Lavoriamo giorno e notte”

Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha fatto sapere che le forze dell’ordine stanno lavorando duramente per garantire la sicurezza dei cittadini:

“Timori sul voto di domenica dopo l’allarme dell’Europol? Sono domande da affidare alla più grande cautela e prudenza. Lavoriamo giorno e notte con le nostre forze dell’ordine e la mia risposta è: non più di tutti gli altri giorni dell’anno. Siamo un Paese esposto come tutti gli altri Paesi che dalle torri Gemelle in poi compongono la coalizione anti-terrorismo e fin qui la prevenzione ha funzionato”.

Nuovi attacchi Isis: allarme dell’Europol ultima modifica: 2016-12-02T12:15:13+00:00 da Caterina Saracino