Home Primo Piano Obama: “Appoggio Renzi”. No Austerity
Obama: “Appoggio Renzi”. No Austerity
0

Obama: “Appoggio Renzi”. No Austerity

0

chiudi


Il Presidente degli Stati Uniti Obama accoglierà questa sera il Premier italiano Matteo Renzi: a lui e all’Italia rinnova il suo sostegno.

Barack Obama cenerà questa sera alla Casa Bianca con Matteo Renzi e sua moglie Agnese e altre eccellenze italiane: i registi Paolo Sorrentino e Roberto Benigni, la campionessa delle Paralimpiadi Bebe Vio, la sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini; la direttrice del Cern, Fabiola Gianotti e infine Paola Antonelli, curatrice del dipartimento di architettura e design del Moma.

In un’intervista di Federico Rampini pubblicata su La Repubblica, il presidente USA ha rinnovato il suo sostegno alle riforme di Renzi e ha toccato importanti temi come l’immigrazione, l’occupazione e la ripresa economica in Italia e in Europa.

Austerity, un fallimento

Obama ha dichiarato che le politiche dell’Austerity, negli anni, sono state la causa del rallentamento della crescita economica in Italia e negli altri Paesi dell’Unione Europea. Per questo motivo, Obama si è dichiarato favorevole alle riforme propugnate dal premier italiano: solo in questo modo, ha detto, si potrà aumentare la produttività e ambire a importanti investimenti privati.

Obama ha anche assicurato che l’Italia avrà sempre il sostegno degli Stati Uniti, per continuare a lavorare insieme e migliorare l’occupazione e la crescita di entrambi i Paesi.

Il tema dell’immigrazione

Un altro tema “caldo” su cui Obama si è espresso nell’intervista di Rampini, è stato quello dell’immigrazione. Il presidente USA ha riconosciuto la leadership del nostro Paese riguardo all’accoglienza e alla gestione degli arrivi dei migranti. Ha però anche sottolineato che l’Italia e gli altri Paesi che operano per i migranti hanno necessariamente bisogno di aiuto e sostegno concreto. Obama ha assicurato che nei prossimi dodici mesi accoglieranno e insedieranno negli Stati Uniti 110.000 profughi, ma è importante che altri Paesi facciano molto più di quello che stanno facendo attualmente.

La lotta all’ISIS

Riguardo la guerra contro l’Isis in Iraq e in Siria, Barack Obama ha per prima cosa voluto riconoscere il ruolo importante che l’Italia ricopre nell’affiancare gli USA in questa guerra.
Nelle zone dominate dall’Isis, l’esercito sta continuando a martellare gli obiettivi fondamentali, per sfiancare il Califfato e togliere loro sempre più risorse e controllo.
Obama auspica anche una maggiore coalizione tra i vari Paesi, per poter migliorare l’intelligence e prevenire attacchi terroristici.

Obama: “Appoggio Renzi”. No Austerity ultima modifica: 2016-10-18T10:23:27+00:00 da Caterina Saracino