Home Politica Pd, Renzi: nuovo Italicum per minoranza non basta
Pd, Renzi: nuovo Italicum per minoranza non basta
0

Pd, Renzi: nuovo Italicum per minoranza non basta

0

chiudi


La divisione tra la minoranza del Pd e Renzi è ancora viva: la proposta del premier di cambiare l’Italicum non è stata giudicata sufficiente.

Il premier Renzi, nella riunione di ieri pomeriggio con il Pd, ha provato a far cambiare idea alla minoranza – “guidata” da Cuperlo – che intende votare per il NO al referendum. Renzi ha assicurato delle modifiche alla legge elettorale, ma la sinistra del partito, pur apprezzando il passo in avanti, non è disposta a cedere dalle sue posizioni. Dal canto suo, Renzi ha accolto la proposta della minoranza relativa all’elezione dei senatori.

Non si può bloccare l’Italia

Nel corso della sua relazione, votata all’unanimità dalla Direzione del PD (minoranza astenuta), Renzi ha sottolineato:

“Penso sia preferibile non perdere l’occasione della riforma costituzionale. La nostra responsabilità di tenere unito il partito non può arrivare al punto di tenere fermo il Paese. Noi siamo qui perché l’Italia ha bisogno di mettersi in moto. So qual è la mia responsabilità. La riforma costituzionale non è un giocattolino per gli addetti ai lavori. Non siamo disponibili a bloccare la macchina di un Paese che se non è salvato dal PD è condannato alla discussione su cosa doveva fare l’esperienza riformista e non ha fatto.”

Un’occasione da non perdere

“Provo a offrire una soluzione, nel rispetto di tutti. Io ho il compito politico di affrontare il tema del cosiddetto combinato disposto tra riforma costituzionale e legge elettorale. Essendo così importante la riforma costituzionale, mio compito è cercare ulteriormente le ragioni di un punto di accordo. Se ognuno immagina di usare la legge elettorale come alibi, lo smontiamo, per non perdere l’occasione della riforma costituzionale. Se perdiamo questa occasione non ce ne sarà una prossima.”

La risposta di Cuperlo

“Una cosa mi sento in dovere di dirti: noi abbiamo davanti giornate difficili, tu se puoi non farne una battaglia di stili e di coerenza. Credimi, alla fine di questa vicenda, ognuno saprà benissimo come fare. Per quanto riguarda, se un accordo vero non ci dovesse essere, io il 4 dicembre non potrò votare per la riforma, ma devi essere sereno, perché se a quella scelta tu mi spingerai, sarà mia cura presentare le mie dimissioni alla presidente della Camera.”

Foto tratta da Facebook Renzi

Pd, Renzi: nuovo Italicum per minoranza non basta ultima modifica: 2016-10-11T16:00:22+00:00 da Caterina Saracino