Home Economia Quali sono le differenze tra ISEE e ISEEU
Quali sono le differenze tra ISEE e ISEEU
0

Quali sono le differenze tra ISEE e ISEEU

0

chiudi


Oltre all’ISEE chi ha un figlio che frequenta o che si è appena immatricolato all’Università si sarà imbattuto nel modello dell’ISEEU. Ma che cos’è realmente?

Mentre l’ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) è un indicatore che serve a misurare la ricchezza posseduta da una famiglia al fine di accedere ai servizi, agevolazioni e contributi erogati dall’INPS o da altri enti pubblici, quali Comuni e Università. L’ISEEU (Indicatore della Situazione Economica Equivalente Universitaria), invece è ben specifico per il calcolo della retta universitaria. Si tratta in pratica di una variante dell’indicatore principale.

ISEEU: cos’è questo indicatore specifico.

L’ISEEU è necessario per avere una riduzione della tassa universitaria e per accedere anche a tutte le altre agevolazioni per il diritto allo studio. Un’altra differenza rispetto all’ISEE è che lo studente, anche se ha la residenza diversa da quella del nucleo familiare, risulta comunque a carico dei genitori. L’unico modo per far sì che lo studente non risulti a carico dei genitori è che il ragazzo abbia la residenza da almeno due anni fuori dall’unità abitativa dei genitori e in un alloggio che non sia di un parente. Inoltre deve poter produrre un reddito che gli permetta di vivere autonomamente.

Principali differenze ISEE / ISEEU

Come abbiamo accennato esistono due principali differenze: lo studente figurerà a a carico dei genitori a meno che non abbia una residenza indipendente da almeno due anni e non abbia un reddito sufficiente al suo sostentamento. Questo reddito minimo è dettato dalla disposizioni dell’Università e, oggi, è pari a 6.500 euro all’anno, come possiamo leggere nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 aprile 2001, articolo 5).    Il calcolo, inoltre, a differenza dell’ISEE, tiene conto anche di redditi o patrimoni posseduti all’estero e dei redditi e patrimoni di fratelli o sorelle, che sono inclusi al 50% nel calcolo dell’ISEEU.

In pratica, l’idea alla base di questo indicatore, è che tenga conto della situazione economica dell’intera famiglia che contribuisce al mantenimento dello studente universitario. La differenza fra ISEE e ISEEU è principalmente il coinvolgimento del nucleo famigliare. Una definizione più tecnica di questo indicatore è Reddito riparametrato. Ma come si calcola l’ISEEU? La spiegazione, letta per esteso, è tutt’altro che semplice: “somma al netto dell’IRPEF dei redditi di tutti i componenti del nucleo familiare, incrementato del 20% del valore complessivo del patrimonio, esclusa la prima casa”. Un conteggio che rischia di diventare complesso anche per i più abili.

ISEEU: il modo più semplice per ottenerlo

Anche se l’idea di fare tutto da soli seguendo alcune delle spiegazioni che, anche online, illustrano come si calcola l’ISEEU, questa strada rischia di diventare piuttosto rischiosa. Prima di tutto perché il conteggio dei redditi può diventare complesso, in particolare se sono coinvolte più persone, e secondariamente perché presentare un ISEEU errato può comportare, a seconda dell’ateneo, sanzioni di diverso tipo. Il modo più rapido e sicuro è quello di rivolgersi a uno dei numerosi CAF italiani (praticamente tutti offrono il servizio di calcolo di ISEE e ISEEU) oppure, qualora la famiglia sia già seguita, rivolgersi al proprio commercialista di fiducia, che compilerà il documento in pochi minuti.
certificato_unicasim

Quali sono le differenze tra ISEE e ISEEU ultima modifica: 2016-09-30T14:08:15+00:00 da Guide News Mondo