Home Politica Renzi a L’Arena: frecciata a Bersani e accuse al Pd
Renzi a L’Arena: frecciata a Bersani e accuse al Pd
0

Renzi a L’Arena: frecciata a Bersani e accuse al Pd

0

chiudi


Ieri pomeriggio il premier Matteo Renzi è stato ospite a “L’arena” di Giletti e non ha risparmiato le frecciate.

Matteo Renzi, che in questi giorni sta promuovendo la sua campagna a favore del Sì al referendum del 4 dicembre, è stato ospite ieri in Rai. Nel corso dell’intervista, il premier ha accusato Bersani di aver cambiato le sue posizioni: se la riforma è stata votata per tre volte alla Camera, da Bersani, perché poi ha cambiato opinione per il referendum? La frecciata è comunque rivolta a tutto il PD, visto che proprio oggi pomeriggio Pier Luigi Bersani, Massimo D’Alema e Gianni Cuperlo e l’opposizione interna del PD formalizzeranno la separazione dal premier.

“Mi danno contro”

“Nel Pd è un anno e mezzo che mi danno contro” ha ribadito Renzi, nel corso dell’intervista. Renzi è convinto che molti voteranno per il No per antipatia nei suoi confronti.

Io so di non essere la persona pi simpatica del mondo, ma come si fa a dire no in nome di un’antipatia? Non dicono “no” perché hanno un’alternativa, ma solo per antipatia. Quando uno vota per antipatia dimostra scarso interesse per il Paese. Agli italiani dico: per una volta lasciate da parte me, ci sono altre occasioni per mandarmi a casa!

Se vincesse il NO

Renzi, sollecitato da Giletti, ha immaginato così l’Italia all’indomani della bocciatura delle riforma:

In questo Paese, se vince il No, semplicemente non cambia niente. Quindi io non vengo a dirvi: “accadrà la peste”… Se passa il No, a fronte di una richiesta di cambiamento, vuol dire che in Italia continueremo con il Parlamento più numeroso e più costoso, con  poteri delle Regioni che sono quelli che sappiamo, con l’instabilità dei governi. Avremo “L’Arena” che tornerà a parlare di rimborsi dei consiglieri regionali. 

Il lavoro sulla riforma

Il premier ha poi parlato del grande lavoro che c’è stato sulla riforma:

Non l’ho scritta io di nascosto da solo a Rignano sull’Arno sul computer. Dicimolo, ai cittadini: è stata un mese nelle università, poi è andata in Consiglio dei Ministri, poi è stata due anni e quattro giorni in Parlamento, ha avuto 122 emendamenti, tra cui quelli della minoranza di Bersani, che hanno cambiato una volta al Senato e una volta alla Camera in direzione opposta. Ha avuto sei letture, 80 e rotti milioni di emendamenti.

Foto tratta da video Rai

Renzi a L’Arena: frecciata a Bersani e accuse al Pd ultima modifica: 2016-10-10T15:59:32+00:00 da Caterina Saracino