Home Primo Piano Russia, arrestato ministro Uliukaev per tangenti
Russia, arrestato ministro Uliukaev per tangenti
0

Russia, arrestato ministro Uliukaev per tangenti

0

chiudi


Alexey Uliukaev, ministro dello Sviluppo economico in Russia, è stato arrestato in flagranza di reato: stava riscuotendo una tangente.

La Russia è sotto shock: Alexey Uliukaev, ministro dello Sviluppo economico, è stato colto in flagranza di reato, mentre riscuoteva una tangente di 2 milioni di dollari. Il ministro era sotto indagine da parte della polizia russa da circa un anno. La ricca tangente gli era stata offerta dalla compagnia petrolifera di proprietà in maggioranza del governo russo Rosneft, per ottenere il suo nullaosta nell’acquisizione della società petrolifera Bashneft. Il ministro rischia una condanna dagli 8 ai 15 anni di carcere.

Svetlana Petrenko, portavoce del Comitato, ha dichiarato all’agenzia di stampa Ria Novosti:

“Ulyukayev è stato colto in flagrante mentre intascava una tangente”.

La notizia è stata così commentata da Dmitry Peskov, il portavoce del Cremlino:

“Si tratta di un’accusa molto grave che richiede prove serie. In ogni caso solo una corte può decidere”.

Sotto indagine da 1 anno

Alexey Valentinovich Ulyukaev era sotto la lente d’ingrandimento della polizia russa da circa un anno. Il suo telefono era intercettato e i suoi movimenti controllati. Oltre all’accusa di aver percepito tangenti, dovrà rispondere anche del reato di estorsione, perché avrebbe in prima persona richiesto le tangenti in cambio dei suoi “favori”.

Al momento il ministro rischia una condanna che può arrivare fino a 15 anni di reclusione: già nel corso del suo arresto aveva tentato di mettersi in contatto con terzi, per evitare il peggio, ma senza risultato.

Lo scandalo che ha investito il governo russo è dei più devastanti mai accaduti in Russia dai tempi di Stalin, poiché è da allora che un ministro russo non finisce in manette.

Un arresto, quello del ministro dello Sviluppo Economico, che va letto anche dal punto di vista meramente politico: difatti l’amministratore delegato della Rosneft è Igor Sechin, uno degli uomini più vicini al presidente russo Vladimir Putin.

La scoperta di questa tangente potrebbe risultare il classico vaso di Pandora, scoperchiato il quale molti temono che il problema della corruzione sia più profonda di quel che appaia al momento.

Russia, arrestato ministro Uliukaev per tangenti ultima modifica: 2016-11-15T12:38:40+00:00 da Caterina Saracino