Home Economia Il Sentiment del mercato: l’umore degli investitori alla base di una direzione
Il Sentiment del mercato: l’umore degli investitori alla base di una direzione
0

Il Sentiment del mercato: l’umore degli investitori alla base di una direzione

0

chiudi


Dove andrà il mercato?

È la domanda che tutti si pongono per avere maggiori certezze ed attuare le proprie strategie di investimento. Molti si aggrappano all’analisi tecnica o ai grafici per aumentare la propria sicurezza. Questi possono dare un senso o un indizio di cosa farà l’indice azionario, ma spesso ci si dimentica del caro e vecchio “ Sentiment di mercato ”. L’’umore degli investitori che sta alla base di una direzione.

Diversi sono i fattori che condizionano ed influenzano gli indici. Sicuramente le notizie macroeconomiche hanno un importante impatto su di esso.  Pertanto per poter affinare la propria intuizione è necessario esser informati, leggere, ed osservare le reazioni che ha il mercato italiano su determinati eventi socio politici globali. Il mercato azionario non è mai uguale, ripetitivo, scontato.

Spesso quello che è di grande impatto macroeconomico col tempo viene digerito, assorbito e perde l’effetto che aveva all’inizio. Ad esempio è sufficiente osservare l’impatto economico degli attentati che affliggono l’Occidente in questi anni. Ad oggi si può dire che gli indici non risentano più di tanto di questi gravi eventi.

Se poi ci focalizziamo sul nostro listino, non possiamo non tenere conto di come siano pesati gli eventi sul settore bancario. La poca diversificazione del nostro indice ha fatto sì che in questi anni di profonda crisi del settore l’indice Ftsemib sia stato maggiormente penalizzato rispetto ad altri listini mondiali. una particolarità che spesso condiziona e pesa non poco sul Sentiment e sulla performance del nostro listino.

Non solo agli eventi macroeconomici possono influenzare e cambiare il sentimento di mercato. Ad esempio un’operazione straordinaria di una grande gruppo può dare un segnale di ottimismo o di ripartenza e dietro questa operazione può partire una fase di rialzo. Come accadde nel 2009 quando FIAT divenne primo azionista di CHYSLER. Fu un driver che diede inizio ad una fase di rialzo dopo le pesanti discese del crack Leman brothers del 2008.

Pertanto l’insieme di tutto questo bagaglio di informazione deve essere elemento essenziale che accompagna le scelte e le strategie di un risparmiatore. La quotidiana lettura degli organi d’informazione. Lo studio meticoloso e costante è la miglior ricetta per trovare sicurezza e per poter investire occorre essere preparati ed avere una propria certezza del Sentiment di mercato.

P.Z | UNICASIM

certificato_unicasim

Il Sentiment del mercato: l’umore degli investitori alla base di una direzione ultima modifica: 2016-10-07T10:03:34+00:00 da wpunica