Home Cronaca Arrestata Sharbat Gula, ragazza afghana del National Geographic
Arrestata Sharbat Gula, ragazza afghana del National Geographic
0

Arrestata Sharbat Gula, ragazza afghana del National Geographic

0

chiudi


La celebre “ragazza afghana” Sharbat Gula, fotografata da Steve McCurry, è in stato di arresto: l’accusa riguarda dei documenti falsi.

La donna che per lungo tempo è diventata il simbolo del popolo afghano, Sharbat Gula (o Sharbat Bibi) è ora agli arresti in Pakistan, con l’accusa di aver falsificato il Documento nazionale di identità computerizzato, che per 30 anni le ha consentito di vivere a Peshawar insieme ai suoi figli. Non si tratta dell’unica pakistana ricorsa a questi documenti falsi: sono oltre 60.000 i rifugiati che si trovano in queste condizioni.

L’arresto

Gli agenti della Federal Investigation Agency (FIA) del Pakistan hanno fatto irruzione nell’abitazione della donna, conducendola in prigione con l’accusa di aver sfruttato un Documento nazionale di identità computerizzato falso. Le indagini andavano avanti da circa un anno, e ora l’afghana rischia di essere incriminata formalmente: gli inquirenti avranno due settimane di tempo per decidere se formalizzare l’accusa, e la donna trascorrerà in carcere 14 giorni. Se dovesse essere incriminata, la donna rischierebbe ben 14 anni di galera.

Il sostegno di McCurry

Steve McCurry, il fotografo che la rese celebre in tutto il mondo attraverso quell’incredibile scatto per il National Geographic, si è schierato con lei. Lo ha fatto attraverso un post pubblicato su Instagram:

“Due ore fa ho appreso dell’arresto di Sharbat Gula a Peshawar. Stiamo facendo tutto il possibile per ottenere informazioni dai nostri colleghi e amici nella zona. Mi impegno a fare tutto il possibile per garantire sostegno legale e finanziario a lei e alla sua famiglia. Mi oppongo a questo comportamento delle autorità nella maniera più forte. Lei ha sofferto per tutta la sua vita e il suo arresto è una chiara violazione dei diritti umani”.

Il fotografo le scattò il celebre ritratto nel 1984, quando l’afghana era appena dodicenne e viveva in un campo profughi. La donna seppe solo anni dopo di essere diventata celebre.

Anche Emma Carrasco, Chief Marketing Officer della National Geographic Society, ha dichiarato che il suo team si sta informando per accertare cosa sia accaduto e che la sorte di Sharbat è la loro priorità.

Fonte foto Instagram McCurry

Arrestata Sharbat Gula, ragazza afghana del National Geographic ultima modifica: 2016-10-27T16:00:49+00:00 da Caterina Saracino