Home Cronaca Terremoto, novelli sposi rinunciano a luna di miele per aiutare sfollati
Terremoto, novelli sposi rinunciano a luna di miele per aiutare sfollati
0

Terremoto, novelli sposi rinunciano a luna di miele per aiutare sfollati

0

chiudi


Un esempio di grande umanità quello di Alessandra e Carlo, che hanno scelto di aiutare gli sfollati del terremoto all’indomani delle loro nozze.

Alessandra e Carlo, due volontari della Croce Rossa Italiana, si sono messi a disposizione degli sfollati del terribile sisma del Centro Italia: e lo hanno fatto all’indomani del loro matrimonio. Anziché partire per il viaggio di nozze, hanno deciso di utilizzare quei giorni di permesso per dedicarsi anima e corpo a chi, in questo terremoto, ha perso tutto o ha una casa dichiarata inagibile.

Il racconto degli sposi

Sul sito della Croce Rossa, i due novelli sposi hanno raccontato ciò che li ha spinti a rinunciare al loro momento di felicità per mettersi a disposizione degli altri:

“Abbiamo pronunciato il fatidico “Sì!” sabato 29 ottobre al Comune di Senigallia. Dopo la scossa della mattina dopo, che come le altre abbiamo sentito anche noi molto bene, la scelta è stata sempre, condivisa e chiara: dovevamo fare qualcosa per le comunità colpite dal terremoto.”

Alessandra ha raccontato che amici e parenti, all’inizio, faticavano a credere che l’avrebbero fatto davvero, perché era un momento troppo speciale, per loro. I due, però, anziché optare per delle “bomboniere solidali” hanno scelto questa nobile “luna di miele solidale”.

Al lavoro nelle cucine

Una volta presa la decisione, si sono messi a disposizione per dare aiuto concreto:

“Il giorno dopo il matrimonio eravamo nel nostro Comitato locale a disposizione e poi, dopo l’allerta per il personale sul terreno, abbiamo dato la nostra disponibilità: siamo arrivati questa mattina (mercoledì 2 novembre) e staremo qui fino a domenica”.

I due sono stati impegnati nelle cucine da campo di Camerino, tra le città più colpite dal terremoto. Hanno aiutato a preparare circa 1500 pasti al giorno per gli sfollati, e sono poi tornati a casa il 2 novembre, per riprendere la loro vita, consapevoli di aver fatto qualcosa di grande.

Terremoto, novelli sposi rinunciano a luna di miele per aiutare sfollati ultima modifica: 2016-11-03T16:00:30+00:00 da Caterina Saracino