Home Cronaca Tragedia a Pavia: uccide figlio disabile e si suicida
Tragedia a Pavia: uccide figlio disabile e si suicida
0

Tragedia a Pavia: uccide figlio disabile e si suicida

0

chiudi


A Sant’Alessio, nel pavese, un agricoltore 80enne ha ammazzato il figlio disabile e si è tolto la vita: a scoprire i corpi è stata la moglie.

Erano passate da poco le 11 di domenica quando un contadino di 80 anni, Francesco Sali, ha messo fine alla vita di suo figlio Carlo Alberto, 50 anni: gli ha puntato contro la sua pistola e lo ha ucciso, rivolgendo poi l’arma contro se stesso. A scoprire i due cadaveri, al rientro dalla messa domenicale, è stata la moglie 80enne di Sali. La tragedia è avvenuta in una villetta di Sant’Alessio, un comune in provincia di Pavia, vicino alla nota oasi naturalistica spesso tappa di visite turistiche e scolastiche.

La Procura di Pavia ha aperto un fascicolo di indagine per accertare l’ipotesi più accreditata di omicidio-suicidio.

Disabile dalla nascita

Carlo Alberto Sali, di 50 anni, era il figlio della coppia. Era nato con delle disabilità che lo avevano portato a trascorrere la sua intera vita sotto l’assistenza dei genitori e della sorella Daniela.

Prima che accadesse la tragedia, la situazione in casa era degenerata. L’anziano padre aveva cominciato ad avere dei problemi di salute.

Per questo motivo aveva lasciato all’altra figlia, Daniela Sali, il compito di occuparsi dell’azienda agricola di famiglia. L’ottantenne aveva così cominciato a dedicarsi completamente al figlio disabile, insieme alla moglie e alla loro badante.

L’omicidio

La follia è scattata verso le 11 della mattina, quando la moglie di Sali, accompagnata dalla badante, è uscita di casa per partecipare alla consueta funzione domenicale. L’uomo ha approfittato dell’assenza delle due donne per prendere la pistola, il cui possesso era regolamentare, e sparare dei colpi al figlio. Dopo l’omicidio di Carlo Alberto, l’agricoltore ha sparato a se stesso.

Inutili i tentativi della moglie e della badante, al rientro, di chiamare i soccorsi: i due erano già deceduti.

La tragedia avviene a pochi giorni di distanza da un altro delitto, a Novara, che ha visto protagonisti un padre (Pietro Spina) che ha soffocato il figlio disabile Andrea.

Tragedia a Pavia: uccide figlio disabile e si suicida ultima modifica: 2016-11-21T09:33:57+00:00 da Caterina Saracino