Home Politica Trump nei guai: nuove accuse di molestie sessuali
Trump nei guai: nuove accuse di molestie sessuali
0

Trump nei guai: nuove accuse di molestie sessuali

0

chiudi


La calata a picco di Donald Trump continua con altre infanganti accuse di molestie sessuali, che lui si ostina a negare.

Donald Trump continua la sua campagna elettorale, ma sa bene di essere in una posizione difficile, per usare un eufemismo. Sono apparse sul New York Times e sul Palm Beach Post delle dichiarazioni rilasciate da donne che sostengono di aver subito delle molestie sessuali da parte del milionario, candidato alla presidenza degli Stati Uniti d’America.

Jessica Leeds

Jessica Leeds ha raccontato al New York Times di essere stata molestata 35 anni fa, quando era in viaggio sullo stesso aereo dove si trovava anche Trump. La donna, che oggi ha più di 70 anni, ha raccontato di come lui la fece chiamare dall’economica in prima classe, per sedersi accanto a lui. Quando la ebbe vicina cominciò a palparla. La donna ha definito Trump “un polpo“, per via dei suoi palpeggiamenti e del suo insinuare le mani.

Rachel Crooks

Le accuse sono piovute sul New York Times anche da parte di Rachel Crooks, oggi 35enne, che ha raccontato di essere stata molestata da Trump circa tredici anni fa. Rachel lavorava per una società di Real Estate nella Trump Tower di New York, e proprio a causa del suo lavoro era a diretto contatto con Trump. Un contatto fisico, nel vero senso della parola, tanto che Rachel racconta che lui la palpeggiò in ascensore e tentò persino di darle un bacio sulle labbra.

Mindy McGillivray

Anche Mindy McGillivray, stavolta sul Palm Beach Post, ha testimoniato riguardo all’increscioso comportamento di Trump. La McGillivray ha riferito che quando Trump era presidente di giuria per un concorso di bellezza, entrava spesso nei camerini dove le ragazze si spogliavano. Sembra che Trump si beasse nel vedere le ragazze nude e non chiedesse neppure permesso per entrare nei loro camerini.
Lei stessa fu palpeggiata mentre si trovava in un resort di Trump.

La difesa di Trump

Il tycoon ha fatto sapere, tramite il suo portavoce, che si tratta di storie inventate, di fiction: per questo motivo non esiterà ad adire le vie legali contro il New York Times.
Il suo staff parla di macchina del fango nel tentativo di farlo precipitare nei sondaggi e favorire la sua diretta rivale Hillary Clinton.

Trump nei guai: nuove accuse di molestie sessuali ultima modifica: 2016-10-13T11:27:58+00:00 da Caterina Saracino