Home Economia Un Draghi positivo, ripetitivo ma ottimista
Un Draghi positivo, ripetitivo ma ottimista
0

Un Draghi positivo, ripetitivo ma ottimista

0

chiudi


Draghi presenta la relazione annuale BCE a Strasburgo. È molto positivo, ripetitivo nelle risposte, ma positivo. Parla di una UE che sta affrontando le avversità esterne con grande forza. Descrive una ripresa moderata e stabile. “Le sfide – ha detto – sono aumentate. Sono fiducioso che le fondamenta su cui è stato costruito il progetto europeo siano abbastanza solide per raggiungere gli obiettivi su cui ci siamo impegnati e su cui impegniamo gli europei del futuro”.

Parla in termini di inflazione e occupazione.

Per quanto riguarda l’inflazione, in risposta agli scetticismi si mostra convinto e positivo. “Sin dall’inizio dell’anno l’inflazione nominale ha gradualmente ripreso spostandosi dal tasso negativo di -0,2 di febbraio allo 0,5 di ottobre”. Draghi ricollega la crescita dei prezzi anche alla stabilizzazione dei prezzi del petrolio e dell’energia in generale. Il fatto che il prezzo dell’energia si sia ristabilizzato è un fattore positivo. Può aiutare l’inflazione ma non è inflazione di per se stessa. Tale aumento infatti non è generalizzato e  controllato, ma piuttosto concentrato.

Per quanto riguarda l’occupazione: “La disoccupazione nell’eurozona sta stabilmente diminuendo”. I bassi tassi di finanziamento, aiutano le imprese e quindi le assunzioni ma non sono sufficienti.

Le critiche sono tante: i deputati si dicono preoccupati che la politica della Bce non stia incentivando abbastanza le banche. Tutta la liquidità immessa forse non sta aiutando davvero l’economia reale. Le banche stanno continuando a prendere in prestito denaro a tassi negativi senza aumentare i loro prestiti alle imprese e alle famiglie nell’area dell’euro.

A suo avviso, il Quantitative Easing sta dando ottimi risultati: tassi per le aziende diminuiti dell’1%. Stimolano consumi e investimenti. Per questo fa capire che il QE non si fermerà.

Draghi reclama inoltre la coesione. Percepisce la paura dei colleghi sul fronte Americano? Il fronte anglosassone non è ancora ben definito. In entrambi i casi, sarebbero un notevole ostacolo alla ripresa UE.

M.M | UNICASIM 

certificato_unicasim

Un Draghi positivo, ripetitivo ma ottimista ultima modifica: 2016-11-22T09:29:08+00:00 da wpunica