Secondo uno studio condotto dall’Università di Torino, è emerso che 1 giovane su 33 ha tentato il suicidio durante la pandemia da Covid-19.

Il tragico dato è emerso in seguito ad uni studio condotto dall’Università di Torino. L’indagine si è concentrata sugli effetti della pandemia da Covid-19 nei giovani. Sarebbe emerso che 1 giovane su 33 ha tentato il suicidio durante il periodo di lock down.

Quarantena Coronavirus

Stando al report, è inoltre emerso che 1 giovane su 6 ha avuto pensieri suicidi, mentre 1 giovane su 33 ha tentato effettivamente di togliersi la vita. Si tratta di un dato allarmante poiché segna un incremento del 10% del numero dei suicidi avvenuti nel 2020 rispetto all’anno precedente. Stando a quanto emerso, il fenomeno suicidario nei giovani di età compresa al di sotto dei 19 anni ha subito un incremento a causa della pandemia da Covid-19.  

A condurre lo studio l’Università di Torino, sotto la guida della professoressa Paola Dalmasso e dalla ricercatrice Rosanna Irene Comoretto. I risultati della ricerca sono stati pubblicati all’interno della rivista scientifica “eClinicalMedicine” del gruppo Lancet.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La ricerca

La ricercatrice Rosanna Irene Comoretto ha parlato dello studio in questione: ”Il nostro lavoro rappresenta la prima sintesi disponibile di letteratura sul fenomeno della suicidarietà nei giovani a livello mondiale a seguito dello scoppio della pandemia. Nei giovani con vulnerabilità psichiatrica, non si è osservato un incremento significativo del fenomeno suicidario nella fase acuta della pandemia. Tuttavia, dalla seconda metà del 2020, abbiamo evidenziato un aumento del 15% dei casi di ideazione suicidaria e del 26% dei comportamenti suicidari”.

Anche Paola Dalmasso, professoressa dell’Università di Torino, è intervenuta: ”Questi risultati sono di grande interesse per la sanità pubblica in quanto evidenziano l’impatto globale delle conseguenze indirette del Covid-19 sulla salute mentale e sul benessere dei giovani, soprattutto i più vulnerabili, e rappresentano una priorità da affrontare con urgenza”.

Per leggere l’intero studio visita la pagina: https://www.thelancet.com/journals

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-11-2022


Russia approva legge contro Lgbt

Scuola, Valditara: “Niente cellulari durante le lezioni”