Il 13 novembre 2015 una serie di attacchi terroristici mette in ginocchio Parigi. La capitale francese piange 130 morti.

Sono passati cinque anni dagli attentati di Parigi. Era infatti il 13 novembre 2015 quando, poco dopo le ore 21, un commando armato scatena il terrore nella capitale francese.

Attentati di Parigi, il commando

Il commando terroristico è composto da almeno dieci membri. La matrice è islamica e il gruppo è collegato all’Isis, lo Stato islamico. Il 2015 si era aperto per Parigi con il grave attentato a Charlie Hebdo.

https://www.youtube.com/watch?v=duXCq02U19A&ab_channel=MeridianaNotizie

Dallo Stade de France al Bataclan

Gli attacchi armati si sono concentrati nel I, X e XI arrondissement di Parigi e allo Stade de France, a Saint-Denis, nella regione dell’Île-de-France. Alle 21.20, all’ingresso dell’impianto sportivo (Francia-Germania, incontro di calcio), esplode un ordigno che uccide una persona e lo stesso attentatore.
Pochi minuti dopo, un commando spara all’impazzata contro alcuni ristoranti e poi contro una pizzeria, provocando 39 morti.
Alle 21.40 i terroristi irrompono nel Teatro Bataclan, durante un concerto del gruppo rock statunitense Eagles of Death Metal. E’ una mattanza, con decine di persone trucidate a sangue freddo e centinaia in ostaggio.
Dopo mezzanotte, le forze speciali fanno irruzione nel teatro, ponendo fine alla violenza. Il bilancio degli attentati di Parigi è di 130 morti, oltre a sette terroristi.


Castenaso (Bologna), ragazza travolta e uccisa mentre faceva jogging

Napoli, paziente sospetto Covid morto al Cardarelli. De Luca, ‘Ecco la vera storia’