Ragazza vaccinata con tre dosi ricoverata in ospedale per febbre e vomito. La situazione peggiora e muore in terapia intensiva.

Febbre e vomito, le cause che hanno portato la famiglia della 14enne a recarsi in ospedale. In un primo momento è stata ricoverata ad Ostuni dove è risultato avesse il Covid nonostante la tre dosi di vaccino. La situazione è peggiorata nei giorni e la ragazza è stata trasferita a Brindisi dove, in terapia intensiva, ha perso la vita nella mattina del 10 ottobre.

Ospedale
Ospedale

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La tragedia

Nel corso della mattina di oggi, lunedì 10 ottobre, una ragazzina di 14 anni è morta in nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi. Nei giorni precedenti era stata ricoverata all’Ospedale di Ostuni per febbre e vomito, e qui è stata accertata la sua positività da Covid. La ragazza aveva terminato la vaccinazione con tre dosi, ma in seguito all’infezione la situazione è peggiorata.

Così si è deciso di trasferirla nel reparto di Pediatria del Perrino dove in poche ore la situazione è precipitata. Nella notte del 7 ottobre, dopo che le condizioni della giovane stavano peggiorando, è stata trasferita in terapia intensiva. Nonostante i tentativi dei medici, non è riuscita a superare la notte.

Secondo le indagini non aveva patologie pregresse, ma sono in corso accertamenti per capire le reali cause del decesso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-10-2022


Paolo Romani, sequestrati 350mila euro all’ex senatore

Ali Khamenei, guida del regime islamico, è deceduto