16enne stordita col taser e violentata: sotto accusa l'ex e gli amici
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

16enne stordita col taser e violentata: sotto accusa l’ex e gli amici

16enne stordita col taser e violentata: sotto accusa l’ex e gli amici

Mentre la 16enne subiva la brutale aggressione, gli amici del suo ex restavano a guardare senza prestare aiuto.

Accade a Verona la sera della vigilia di Natale. Una ragazza di 16 anni è stata stordita con il taser e poi violentata dal suo ex fidanzato in auto. Tutto ciò, davanti agli occhi degli amici di lui che non hanno fatto nulla per aiutarla.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

abuso sessuale stupro violenza

Stordita e violentata dall’ex

I fatti risalgono a quasi un anno fa, durante la sera del 24 dicembre. Al centro della tragedia una ragazzina di 16 anni che, già vittima di stalking da parte dell’ex fidanzato (che non si rassegnava alla fine della loro storia), è caduta nella sua trappola.

Minacciandola di suicidio, il giovane l’avrebbe attirata in un appartamento dove ad aspettarla c’erano anche tre amici di lui. Una volta arrivata, la 16enne è stata prima molestata, poi stordita con un taser, dopodiché ha avuto inizio l’incubo: in un’automobile parcheggiata nei pressi, l’ex l’avrebbe violentata.

L’intervento dell’amica

Nelle vicinanze c’era anche un’amica della 16enne che, quando si è accorta di cosa stava accadendo, è intervenuta cercando di chiamare le forze dell’ordine. Ma l’aggressore della ragazzina ha reagito in maniera violenta anche contro di lei.

Il giovane ha messo le mani al collo all’amica della sua ex fidanzata, fino quasi a strangolarla. A denunciare il terribile è stata la stessa 16enne. Solo qualche mese dopo, a giugno 2023, la giovane vittima è stata presa di mira ancora dall’ex ragazzo che l’ha nuovamente aggredita.

L’accusa contro i 4 ragazzi

Per l’accaduto dello scorso anno, l’ex fidanzato della 16enne – insieme ai suoi tre amici, di età compresa tra i 16 e i 20 anni – sono stati rinviati a giudizio. Il primo è stato accusato di violenza sessuale, mentre per i suoi compagni l’accusa è di omissione di soccorso.

Durante la brutale aggressione, infatti, i tre amici del giovane avrebbero assistito a ciò che succedeva, testimoni “silenti e nullafacenti”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2023 19:03

Rivelazione shock: Vincenza Angrisano era finita in ospedale prima del delitto

nl pixel