19 giugno 1996, Italia eliminata ai gironi dell’Europeo

La Nazionale di Sacchi, all’Europeo di Inghilterra, si gioca il passaggio ai quarti il 19 giugno 1996 contro la Germania. Zola fallisce un rigore e all’88’ un gol del ceco Smicer elimina l’Italia.

La decima edizione dell’Europeo di calcio 1996 si gioca in Inghilterra. Con lo slogan Football Comes Home, l’8 giugno si parte con la sfida a Wembley tra i padroni di casa e la Svizzera.

Il girone dell’Italia

La Nazionale di Arrigo Sacchi si presenta Oltremanica dopo il secondo posto di Usa ’94. Il gruppo C vede l’Italia inserita nel raggruppamento con Germania, Repubblica Ceca e Russia. Il Profeta di Fusignano convoca per l’attacco i vari Casiraghi, Del Piero, Ravanelli, Zola e Chiesa.

Il ct della Nazionale Arrigo Sacchi (fonte foto: itasportpress.it)

Azzurri a Liverpool

Il match di esordio dell’Italia è all’Anfield Road di Liverpool: contro la Russia è Casiraghi il mattatore dell’incontro. La doppietta del laziale permette agli azzurri di vincere per 2 a 1. Nella seconda giornata, ecco la sorpresa Repubblica Ceca: Nedved sblocca subito, poi Chiesa pareggia ma Apolloni si fa espellere; quindi Bejbl manda ko la Nazionale.

19 giugno 1996, Italia-Germania

E così, il 19 giugno 1996 all’Old Trafford di Manchester l’Italia si gioca l’accesso ai quarti di finale contro la Germania, a punteggio pieno. Dopo un destro al volo di Fuser, ecco la grande occasione: Casiraghi ruba palla a Sammer, scatta in area e viene steso da Kopke. E’ rigore! Sul dischetto va Zola che però si fa respingere la conclusione! Gli azzurri, comunque, non demordono e provano a superare il muro tedesco a più riprese. Kopke è però insuperabile e lo 0 a 0 non si schioda. Orecchie allora tese verso Liverpool, dove la Repubblica Ceca è sotto contro la Russia. All’88’ ecco la beffa: Smicer pareggia 3-3 e i cechi agguantano l’Italia in classifica, eliminandola ai gironi per via dello scontro diretto.

ultimo aggiornamento: 19-06-2018

X