1958/59, Juventus-Milan: 4-5, decide Grillo al 90′!

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il 16 novembre 1958 va in scena un Juventus-Milan tra i più spettacolari di sempre. Grillo e Altafini segnano una doppietta, a segno anche Carletto Galli.

Il Milan di Viani perde amaramente la finale di Coppa dei Campioni contro il Real Madrid e nella stagione successiva i rossoneri puntano a vincere lo scudetto per accedere al massimo trofeo continentale. Il campionato 1958/59 vede l’insediamento di Luigi Bonizzoni sulla panchina del Diavolo mentre sul mercato c’è l’ingaggio del centravanti brasiliano Altafini. Al suo fianco Carletto Galli con Schiaffino in regia e i vari Grillo, Bean e Danova sulla trequarti. E’ un Milan pronto a dare spettacolo.

José Altafini
José Altafini

Juventus-Milan, attacchi a confronto

Il 16 novembre 1958, a Torino, il calendario prevede il big-match Juventus-Milan. I bianconeri schierano un attacco fortissimo, composto da Charles, Sivori e Boniperti. La gara inizia con pochi fronzoli e lo spettacolo stenta a decollare. Il vantaggio dei rossoneri è al 24′, con un tiro preciso di Grillo. A quel punto, il Milan preme sull’acceleratore e alla mezzora raddoppia con un colpo di testa di Galli su assist di Liedholm. Pochi minuti e arriva il tris di Altafini. Prima della chiusura del tempo la Juventus accorcia con Boniperti che sorprende Buffon su calcio di punizione.

Secondo tempo thrilling

Dopo l’ora di gioco il terzino Corradi trova un pertugio nell’area rossonera e riduce ancora le distanze. Il Milan, spaventato, si riporta in attacco e allunga ancora: Altafini salta il portiere Mattrel in uscita e fa 4 a 2. Sembra finita ma Charles segna e poi Sivori pareggia in mischia: tutto da rifare per il Diavolo, che perde Schiaffino che si è fatto espellere per proteste. L’inerzia è a favore dei bianconeri ma al 90′ Gastone Bean pesca Grillo in area, il quale opera un tiro a parabola che gonfia ancora la rete per il 5 a 4 finale!

fonte foto: magliarossonera.it

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 28-03-2018

Fabio Acri