Milan-Bologna story, lo spettacolare 4-3 del 1959

Il 25 gennaio 1959 si gioca Milan-Bologna. Match spettacolare, con un botta e risposta che vede prevalere i rossoneri, campioni d’inverno.

Nel 1958, Gipo Viani torna nel ruolo di dirigente dopo aver guidato il Milan nel biennio precedente, nel quale i rossoneri hanno vinto lo scudetto e sfiorato la conquista della Coppa dei Campioni.

Tecnico e mercato

L’uomo-mercato del Milan allestisce per il nuovo tecnico Bonizzoni una formazione ancora più forte, con l’ingaggio del centravanti carioca Altafini, fresco campione del Mondo con il Brasile. Il Milan della stagione 1958/59 si lancia così alla conquista dello scudetto, “appellandosi” all’anno dispari che nel decennio ha significato spesso vittoria tricolore.

Attacco incontenibile

L’undici rossonero è formidabile, con Schiaffino in regia, il neo-acquisto Altafini braccio armato, Liedholm trasformato in libero e poi i vari Maldini, Danova e Grillo. Fin dalle prime giornate è testa a testa con la Fiorentina dell’ex Czeizler, vincitrice del campionato un paio di anni prima. Il punto di forza del Diavolo è l’attacco, con Danova che realizza 16 reti, secondo solo a Altafini, e Carletto Galli che va in doppia cifra.


https://www.youtube.com/watch?v=ddc8b5Aidzo

25 gennaio 1959, Milan-Bologna

Il 25 gennaio 1959, per l’ultima gara del girone di andata, si gioca Milan-Bologna. Queste le formazioni a “San Siro”:
MILAN: Buffon, Fontana, Zagatti, Liedholm, Maldini, Occhetta, Bean, Schiaffino, Altafini, Grillo, Danova.
BOLOGNA: Giorcelli, Rota, Capra, Bodi, Greco, Fogli, Pivatelli, Pilmark, Perani, Randon, Pascutti.

Match spettacolare

Milan-Bologna è vibrante. Le due squadre non si risparmiano. Ospiti avanti con Fogli, pareggio immediato di Schiaffino. Dopo il gol di Pascutti, il Milan opera il sorpasso in tre minuti con Grillo e Altafini. Il 3 a 3 di Pivatelli non mette la parola fine, perché “Pantera” Danova fa volare i rossoneri, che vincono il titolo d’inverno.

ultimo aggiornamento: 30-04-2019

X