1962, Milan-Fiorentina 5-2: apre Rivera, poi si scatenato Barison e Altafini

La gestione di Nereo Rocco centra lo scudetto al primo anno. Nel girone di ritorno, Milan-Fiorentina termina con uno spettacolare 5 a 2 per i rossoneri.

Il Milan della stagione 1961/62 affida la guida tecnica a Nereo Rocco, allenatore proveniente dal Padova. Il mercato rossonero punta molto sulla mezzala inglese Greaves, il cui talento non va d’accordo con la disciplina: dopo alcune partite, così, il britannico fa ritorno Oltremanica e il Milan copre la casella degli stranieri con l’italo-brasiliano Sani. Con l’arrivo dell’ex Boca Juniors in regia la squadra rossonera inizia a girare al massimo: Altafini segna con continuità, il giovane Rivera assicura la fantasia e Barison è un martello sulla fascia sinistra.

Giro di boa

Dopo il girone di andata, il Milan è al 4° posto dietro a Inter, Bologna e Fiorentina. Dopo il giro di boa, i rossoneri ingranano la quinta, vincendo le prime sei gare del girone di ritorno. Poi arriva la sconfitta proprio nel derby. Passo falso che non in ogni caso non incrina le sicurezze del Diavolo che riprende sicuro la sua marcia.

Gianni Rivera Milan.
Fonte foto: wikimedia.com (Mazzola e Rivera)

Milan-Fiorentina 5-2

Il 4 marzo 1962, a San Siro, si gioca un importantissimo Milan-Fiorentina. I viola sono in testa alla classifica, con un punto di vantaggio sulle due meneghine. Neanche il tempo di partire che Rivera trova il gol con bel destro al volo. Al 16′ il raddoppio, frutto di un tiro di Barison che batte Sarti al termine di un’azione corale. La rete di Milani servito da Hamrin rianima la Fiorentina ma Altafini risponde subito e piazza la palla all’incrocio. L’incontenibile brasiliano segna anche la doppietta personale dopo aver saltato un paio avversari. Gara chiusa che nella ripresa vede la doppietta di Barison e poi quella di Milani per il 5 a 2 finale che sancisce il sorpasso scudetto, con l’Inter che va ko a Palermo.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-05-2018

Fabio Acri

X