Grecia-Italia, i precedenti: il pareggio a reti bianche del 1985

Il 13 marzo 1985, a Atene, si gioca Grecia-Italia. Il match amichevole dello “Spyros Louis” si conclude sullo 0 a 0.

Domani sera, allo Stadio Olimpico “Spyros Louis” di Atene, si gioca Grecia-Italia, gara valida per le qualificazioni al prossimo campionato europeo.

Italia, 1982
https://it.wikipedia.org/wiki/Nazionale_di_calcio_dell%27Italia#/media/File:Italia82.JPG

Grecia-Italia, l’amichevole del 13 marzo 1985

La Nazionale di Bearzot, campione del mondo nel 1982, manca la qualificazione all’Europeo di Francia in maniera abbastanza sorprendente. Per i Mondiali del 1986 l’Italia è qualificata di diritto e, pertanto, gli azzurri disputano una serie di amichevoli per arrivare in forma all’appuntamento iridato.
Il 13 marzo 1985, allo stadio “Spyros Louis”, si gioca Grecia-Italia.

Le formazioni in campo

A Atene, alle 16.30, scendono in campo le seguenti formazioni:
GRECIA: Sarganis, Alavantas, Karulias, Michos, Manolas, Kirastas, Saravakos, Antoniu, Anastopulos, Mitropulos, Kofidis. Ct: M. Papapostulo.
ITALIA: Tancredi, Bergomi, Cabrini, Bagni, Vierchowod, Scirea, Conti, Tardelli, Rossi, Di Gennaro, Altobelli. Ct: Bearzot.
Arbitro: Nemeth (Ungheria).

https://www.youtube.com/watch?v=STrsGuiNWiM

Pareggio a reti bianche

Gli azzurri partono decisi e si rendono pericolosi con Di Gennaro e Conti, i quali non trovano la porta. I padroni di casa rispondono con una grande incursione di Avalantas, il quale costringe Tancredi a una uscita provvidenziale. Altobelli ci prova di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione: tiro deviato in corner. Ma è Paolo Rossi a avere la grande occasione, imbeccato da Altobelli: solo davanti al portiere, l’attaccante calcia alto.
Nella ripresa, dopo una conclusione alta di Di Gennaro, la Grecia colpisce la parte alta della traversa su punizione. Nel finale, Fanna imbecca Dossena, il cui colpo di testa termina sul fondo. La gara termina così 0 a 0.

ultimo aggiornamento: 07-06-2019

X