1988, Milan-Verona: tre pali colpiti dai rossoneri

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Nel campionato 1987/88 i rossoneri operano un lungo inseguimento al Napoli. Lo 0-0 in Milan-Verona (tre pali!) sembra condannare Baresi e compagni…

Il Milan di Arrigo Sacchi si iscrive al campionato 1987/88 con l’intenzione di rendere dura la vita al Napoli di Maradona, vincitore dello scudetto in carica. La lunga rincorsa di Baresi e compagni diventa cruciale nelle prime giornate del girone di ritorno: i rossoneri non perdono mai ma lasciano alcuni punti per strada, come a Firenze e a Ascoli. Al “Del Duca”, infatti, Gullit si fa espellere nel primo tempo e il Diavolo è costretto al pareggio dai bianconeri dell’ex Castagner. Una settimana più tardi i rossoneri superano la Sampdoria e tengono il passo della capolista.

Roberto Donadoni Milan-Real Madrid 5-0
Roberto Donadoni (foto wikipedia)

Milan-Verona 0-0

Domenica 6 marzo 1988, in un soleggiato pomeriggio primaverile, San Siro si riempie per Milan-Verona. Sacchi ritrova Gullit dopo la squalifica e lo affianca a Virdis. Il tecnico degli scaligeri Bagnoli punta sulla fantasia di Di Gennaro e la verve realizzativa di Larsen e Pacione. Nel primo tempo è molto attivo Virdis, il quale va più volte alla conclusione ma senza superare Giuliani. Nella ripresa la pressione degli uomini di Sacchi aumenta. Su un corner battuto da Evani, Maldini stacca altissimo e impatta di testa: il pallone si stampa sulla traversa! Poi sale in cattedra Donadoni, il quale servito da Gullit apre il piatto destro solo davanti al portiere: la conclusione coglie l’incrocio dei pali! La sfortuna non ha però finito di accanirsi sui rossoneri: Gullit al volo, pallone che scheggia la traversa! Infine, Virdis colpisce sporco ma il portiere ospite devia quanto basta a evitare la rete rossonera. Lo 0 a 0 finale è una grande occasione persa per il Milan, anche perché il Napoli ha perso in casa contro la Roma. Nonostante tutto, alla fine del campionato lo scudetto tornerà in via Turati…

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 02-05-2018

Fabio Acri