Cesena-Milan 0-3 (Stroppa, Borgonovo, Massaro), prima di campionato

Cesena-Milan, i rossoneri dilagano contro la neopromossa diretta da Marcello Lippi

I rossoneri, vincitori della Coppa dei Campioni, iniziano il campionato 1989/90 in trasferta. Cesena-Milan è senza storia, con le reti di Stroppa, Borgonovo e Massaro nella prima frazione di gioco.

Il campionato 1989/90 prevede alla prima giornata Cesena-Milan. I rossoneri, dopo aver vinto a maggio la Coppa dei Campioni, vogliono tornare a primeggiare anche in Italia, sfidando l’Inter dei record di Trapattoni e il Napoli di Maradona.

Fine agosto in Romagna

Cesena-Milan si gioca domenica 27 agosto 1989 al “Manuzzi”, in una giornata soleggiata. Queste le formazioni in campo scelte da Lippi e Sacchi: CESENA: S. Rossi, Calcaterra, Ansaldi, Esposito, Gelain, Jozic, Turchetta, Piraccini, Agostini, Domini, Djukic .  
MILAN: G. Galli, Costacurta, Maldini, Colombo, F. Galli, Baresi, Stroppa, Ancelotti, Borgonovo, Rijkaard, Massaro.
Il “profeta di Fusignano” deve fare a meno di alcuni titolari, tra cui la coppia d’attacco olandese Van Basten-Gullit. In avanti, pertanto, tocca all’inedita coppia composta da Borgonovo e Massaro.

Stefano Borgonovo
https://it.wikipedia.org/wiki/Stefano_Borgonovo#/media/File:Borgonovo-milan.jpg

Cesena-Milan, inizio rossonero travolgente

Cesena-Milan dura praticamente pochi minuti dato che al 7′ i rossoneri sono già in vantaggio: Stroppa prende palla da sinistra, si porta vicino al vertice destro dell’area cesenate e fa partire un gran tiro che non lascia scampo a Rossi, futuro portiere del Diavolo. Passano tre minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo Borgonovo, uno dei volti nuovi del Milan, segna da opportunista.

https://www.youtube.com/watch?v=H5YmLapkqss

Tris definitivo

Dopo dieci minuti Cesena-Milan è già sullo 0-2 e i rossoneri sono in pieno controllo della gara. Baresi e compagni non concedono nulla a Agostini e soci. Al 44′, Rijkaard si porta sul limite dell’area, attirando su di sé mezza difesa di casa: il centrocampista olandese apre per Massaro sulla destra, il quale calcia di potenza, battendo l’estremo difensore bianconero che riesce solo a toccare la sfera. Con il 3 a 0 in cassaforte, il Milan va negli spogliatoi. E così si conclude la sfida.

ultimo aggiornamento: 15-08-2019

X