2006, Milan-Chievo 4-1: pareggio di Nesta, poi tripletta di Kakà

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

I rossoneri del dopo-Istanbul rilanciano la sfida alla Juventus e per la Champions. Milan-Chievo del 9 aprile 2006 segna la vittoria del Diavolo con un grande Kakà.

Il 25 maggio 2005 il Milan registra la cocente beffa di Istanbul nella finale di Champions League contro il Liverpool. Gli uomini di Ancelotti sono tramortiti ma la grande opera di Maldini riporta il gruppo a credere nella stagione 2005/06. Gli acquisti di Gilardino e Jankulovski danno nuova linfa alla forza del Diavolo.

Buon avvio, poi rallentamento

Come nel campionato precedente, è sfida alla Juventus per il primato nazionale. Il Milan vince lo scontro diretto e si porta a ridosso dei rivali. Poi, però, i rossoneri rallentano e perdono contatto dalla formazione di Capello. Nel girone di ritorno il Milan riesce a accorciare nuovamente ma non quanto necessario per agganciare i bianconeri e a sei giornate dalla fine i campioni in carica sono a +6.

Milan-Chievo nel segno di Kakà

Il 9 aprile 2006, a San Siro, si gioca Milan-Chievo. I rossoneri si schierano con Gilardino e Inzaghi in attacco e Kakà alle spalle. I clivensi, come accaduto in altre occasioni, mettono in difficoltà il Diavolo e prima del quarto d’ora passano in vantaggio con Pellissier che anticipa Cafu e batte Dida con un destro al volo. I giocatori di Ancelotti recuperano quantomeno il pareggio intorno alla mezzora grazie a Nesta: il difensore segna sugli sviluppi di un corner con un bel destro all’angolino. Il risultato cambia ancora nella ripresa e il merito è di Kakà: l’asso brasiliano ribadisce in rete dopo la respinta sul tiro di Inzaghi. Pochi minuti dopo il carioca si presenta sul dischetto e porta il Milan sul doppio vantaggio. La gara è in pugno per i rossoneri e allo scadere il futuro Pallone d’oro fissa Milan-Chievo sul 4 a 1 con un destro che gonfia ancora la rete.

Alessandro Nesta
Alessandro Nesta

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-03-2018

Fabio Acri