2010, Milan-Chievo: l’1-0 di Seedorf all’ultimo respiro

Dopo la fine dell’era Ancelotti arriva Leonardo sulla panchina rossonera. Milan-Chievo, risolta a tempo scaduto da Seedorf, sembra poter lanciare il Diavolo verso una clamorosa rimonta.

Il 2009 è l’anno dell’addio di Maldini al calcio giocato mentre Kakà va al Real Madrid e mister Ancelotti vola al Chelsea. In pratica, un terremoto tecnico e morale per il Milan, che decide di ripartire da Leonardo, già giocatore e dirigente dei rossoneri. A livello di mercato c’è poco da segnalare, con l’acquisto di Huntelaar e il ritorno di Borriello dal prestito al Genoa.

Avvio difficile

Le prime gare del Milan di Leonardo sono complicate: già alla seconda giornata c’è il derby e i nerazzurri si impongono con un netto 4 a 0. Una sola vittoria nelle successive cinque gare è il segno di una formazione che non gira al meglio. La svolta è nel match con la Roma: nel secondo tempo, Ronaldinho e Pato rimontano i giallorossi. Lo schema del tecnico brasiliano, il così detto “4-2-fantasia”, prevede Borriello punta con Ronaldinho a sinistra, Pato a destra e Seedorf trequartista.

Milan-Chievo, San Siro viene giù…

Piano piano, Ambrosini e compagni accorciano su Inter e Roma. Alla 28/a giornata, c’è Milan-Chievo in posticipo serale. Due giorni prima, la capolista diretta da Mourinho perde a Catania e per i rossoneri si apre la possibilità di accorciare fino a -1. Il Diavolo attacca a testa basta ma il risultato non si sblocca. Addirittura, sul finire del primo tempo Mandelli centra la parte alta della traversa. Nel secondo tempo sale in cattedra Ronaldinho che colpisce un palo clamoroso. Quando il cronometro segna 91°, ecco l’azione del delirio: Seedorf prende palla sulla trequarti, vince un rimpallo con un avversario e con il pallone che rimbalza fa partire un destro sensazionale che si infila sotto la traversa della porta difesa da Sorrentino!

Milan Clarence Seedorf in un match di Champions League.
Fonte foto:
wikimedia.org

ultimo aggiornamento: 17-03-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X