2018, l’ultimo Milan-Fiorentina

Il 20 maggio 2018, ultima di campionato, si gioca Milan-Fiorentina. I rossoneri rimontano lo svantaggio iniziale con un pokerissimo e certificano la partecipazione all’Europa League.

Nella stagione 2017/18 il Milan targato Yonghong Li immette sul mercato ingenti capitali: oltre 200 milioni per portare in rossonero i vari Bonucci, Conti, Rodriguez, Biglia, Kessié, Calhanoglu, Kalinic e André Silva. L’ambiente rossonero è carico ma dopo un buon inizio tra campionato e Europa League il Diavolo incappa in una serie negativa: a fine novembre la società esonera Montella e chiama in Prima Squadra il mister della Primavera Gattuso.

Inseguimento all’Europa

La cura del tecnico calabrese, dopo un primo assestamento, sembra dare i risultati sperati: il Milan prende pochi gol e totalizza tanti punti, fino a portarsi a ridossi dell’ultimo posto utile per la qualificazione alla Champions League. La lunga rincorsa del Milan si ferma contro i pluricampioni della Juventus: dopo aver colpito una traversa i rossoneri subiscono la sconfitta. Poi altre cinque gare senza vittoria alcuna, tra cui il ko interno contro il Benevento. I gattusiani, a questo punto, devono anche riprendere la posizione che vale il pass all’Europa League.

Hakan Calhanoglu
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

20 maggio, Milan-Fiorentina

I rossoneri, grazie alle vittorie su Bologna e Verona, e al pari di Bergamo, si mettono nelle condizioni di centrare il 6° posto. Ultimo ostacolo la Fiorentina. Queste le formazioni del match:
MILAN: Donnarumma, Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez, Kessié, Locatelli, Bonaventura, Cutrone, Kalinic, Calhanoglu.
FIORENTINA: Sportiello, Vitor Hugo, Pezzella, Milenkovic, Chiesa, Benassi, Cristoforo, Dabo, Biraghi, Saponara, Simeone.

Pokerissimo rossonero

Il Milan parte deciso ma alla prima discesa la Fiorentina passa con Simeone. La reazione rossonera è immediata e Calhanoglu pareggia su punizione. Il vantaggio è a opera di Cutrone, abile a girare in rete di testa in tuffo. Nella ripresa l’ex Kalinic trova il tris ribadendo una respinta del portiere. Uno scatenato Calhanoglu serve un altro assist vincente a Cutrone, il quale firma la doppietta. Infine, Bonaventura segna il 5 a 1 finale.

ultimo aggiornamento: 22-12-2018

X