Terzo trionfo consecutivo della Toyota alla 24 ore di Le Mans. Buemi: “E’ qualcosa di incredibile”.

LE MANS (FRANCIA) – La 24 Ore di Le Mans parla ancora una volta giapponese. Per la terza volta consecutiva a trionfare è stata la Toyota che in questa edizione ha sostituito Fernando Alonso con Brendon Hartley. L’ex pilota di Formula 1 insieme a Sebastien Buemi e Kazuki Nakajima ha portato in trionfo il marchio nipponico al trionfo. Al secondo posto la sorpresa Rebellion Racing di Bruno Senna, Norman Nato e Gustavo Menezes.

A completare il podio l’altra Toyota con alla guida Kamui Kobayashi (autore della hyperpole), Mike Conwai e Josè Maria Lopez.

La felicità di Buemi

Molto contento Sebastien Buemi al terzo trionfo in questa competizione. “Vincere tre volte è incredibile – ha detto il pilota subito dopo la gara e riportato da Il Messaggeropenso che i miei compagni di squadra abbiano fatto un lavoro straordinario […]. Non è stato facile, siamo partiti con una foratura, poi problemi ai freni e tutto sembrava contro di noi. Abbiamo perso due giri cambiando parti difettose. Pensavamo di aver perso la nostra possibilità di vincere. Nonostante questo, abbiamo spinto al massimo e siamo finiti in testa dopo un’ora andando a conquistare il successo. Questo dimostra che a Le Mans può succedere di tutto“.

MotoGP Formula 1

Vettel alla 24 ore di Le Mans?

La 24 ore di Le Mans presto potrebbe vedere la partecipazione di Sebastian Vettel. Molto dipenderà dal calendario di Formula 1 con l’Aston Martin pronta a portare il tedesco in questa competizione. Non è chiaro se sarà nel 2021 o tra qualche anno, ma il futuro dell’ex ferrarista sembra essere ormai deciso visto anche il passaggio alla nuova squadra.

Per lui possibile la partecipazione a queste gare per fare delle nuove esperienze. E sicuramente la presenza di un quattro volte campione del mondo potrà fare molto bene alla competizione francese.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
24 Ore di Le Mans Le Mans motori Sebastien Buemi

ultimo aggiornamento: 21-09-2020


MotoGP, orari e info streaming del GP di Catalogna

Quanto guadagnano i piloti di Formula 1