Il 27 marzo 1975, nelle sale cinematografiche, viene proiettato Fantozzi. E’ il primo film della nota saga con protagonista Paolo Villaggio.

Era il 27 marzo 1975 quando Fantozzi usciva per la prima volta al cinema. Diretto da Luciano Salce, il film sarà il primo di una saga che avrà un successo straordinario.

La genesi di Fantozzi

La produzione cinematografica trae spunto dall’omonimo libro (1971) scritto da Paolo Villaggio. Un romanzo comico-grottesco frutto della raccolta di una serie di racconti pubblicati dall’attore genovese.

https://www.youtube.com/watch?v=QNxW0ToRkxE&ab_channel=markuccio

Il personaggio di Paolo Villaggio

Il protagonista del libro e della produzione cinematografica è Ugo Fantozzi, interpretato dallo stesso Paolo Villaggio. Umile ragioniere, assai sfortunato, lavora presso la Megaditta, con fare servile, spesso bersaglio dei propri colleghi, tra cui spicca il Geometra Carboni. Il Ragionier Filini, organizzatore di vari eventi, trascina in più occasioni il malcapitato: dalla partita di tennis all’alba di un giorno glaciale alla tragica battuta di caccia.
A casa lo attende la moglie Pina con la figlia Mariangela. A lavoro il nostro fa una corte serrata alla collega Signorina Silvani.

La trama

I momenti chiave e più esilaranti di Fantozzi sono la tragica gita al Lago di Bracciano con Filini, il veglione di Capodanno (indimenticabile il lancio della vecchia cucina a gas che precipita sulla Bianchina), la partita di biliardo a casa del Conte Catellani nonché la vacanza a Courmayer .


Torna a scuola dopo l’aborto, in classe biglietti offensivi con il disegno di un feto

Nuove regole per la scuola: cosa cambia