Dopo il crollo del muro di Berlino, il 3 ottobre 1990 la Germania si riunisce tra Ovest e Est. La Ddr viene sciolta e annessa alla Repubblica federale.

È il 3 ottobre 1990, quando la Repubblica democratica di Germania (Ddr) viene sciolta ed entra a far parte della Repubblica federale tedesca.

Dal crollo del muro di Berlino alla fine della Ddr

La riunificazione tedesca segnò difatti la fine della Guerra Fredda. Al termine della Seconda guerra mondiale, la Germania che uscì sconfitta dal conflitto, venne divisa in quattro zone di occupazione controllate da Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti e Russia. Simbolo della frammentazione diventò la vecchia capitale Berlino che venne anch’essa spartita in quattro aree. Qui, nel 1961, venne eretto dal regime comunista il muro di Berlino. Il 9 novembre 1989 lo storico crollo con la folle in piazza a esultare per la ritrovata libertà.

https://www.youtube.com/watch?v=TcNvg9mnU-I&ab_channel=PaoloDegrassi

Germania riunificata

Nel 1990, a febbraio, Kohl incontra a Mosca Gorbaciov. Il leader sovietico riconosce il diritto dei tedeschi alla riunificazione. Il 24 aprile lo stesso Kohl mette a punto l’accordo di unione economica e monetaria con Lothar de Maizière, presidente del consiglio della Ddr. Il 12 settembre 1990 a Mosca i ministri degli esteri di Usa, Urss, Francia, Gran Bretagna e dei due stati tedeschi firmano il Trattato ‘2+4’ che pone le basi giuridiche e politiche della riunificazione. È il sigillo alla Germania unica con i territori dell’Est che vengono annessi come nuovi stati della Repubblica federale tedesca.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
3 ottobre 1990 germania muro di Berlino riunificazione tedesca

ultimo aggiornamento: 03-10-2020


Possibile stretta per gli eventi sportivi nel nuovo dpcm

Vaccino antinfluenzale, il Tar annulla l’ordinanza del Lazio che imponeva l’obbligo per gli over 65