5 dritte per evitare truffe immobiliari

Cresce a dismisura il numero di truffe immobiliari messe in atto in Italia e non solo: ecco 5 dritte per evitare di cascarci!

Appartamenti da sogni a prezzi irrisori? Oppure vi è capitato di essere contattati via mail o telefonicamente da investitori stranieri pronti ad incontrarvi in location di lusso? E’ boom di truffe immobiliari a Milano e Roma, ma anche nel resto d’Europa.

Truffe immobiliari

Sono in enorme crescita le truffe immobiliari solitamente accompagnate da trucchetti originali ed organizzati nei minimi dettagli che hanno preso di mira non solo le persone comuni, ma anche le agenzie immobiliari. Dalla vendita di immobili da sogno a prezzi stracciati, da investitori stranieri disponibili a pagare solo con banconote di 500 euro sino all’invio di chiavi tramite corriere. Questi sono solo alcuni degli esempi più diffusi di truffe immobiliari che, complice l’avvento tecnologico di social e siti web, stanno prendendo sempre più piede non solo in Italia, ma anche in Europa. Per fortuna esistono diversi siti web e forum online dove è possibile informarsi circa le truffe più diffuse e comuni nel settore immobiliare evitando così di diventarne vittima!

Rip Deal e la truffa degli investitori stranieri

La Rip Deal è la truffa messa in atto da investitori internazionali che si fanno chiamare business man. L’aggancio è davvero semplice: contattano via mail i soggetti interessati fingendosi in possesso di una grande quantità economica di denaro. Generalmente incontrano la vittima in hotel e location di lusso pagando solo con banconote di taglio da 500 euro offrendo al venditore una commissione in alcuni casi fino al 20%. Durante questo scambio avviene la truffa: la vittima, infatti, riceve buona parte del denaro falso impossibilitato a controllare durante lo scambio in pubblico. Un’altra truffa riguarda l’acquisto di una casa da una presunta principessa interessata a trascorrere le vacanze in Italia. Come viene messe in atto? Semplice la presunta principessa, una volta concluso l’accordo, richiede il pagamento anticipato delle tasse ed imposte, contanti che il venditore non avrà più indietro.

Pagamento in anticipo e vendita immobili di proprietà

Tra le più diffuse segnaliamo:

  • pagamento in anticipo in caso di affitto. Solitamente il truffatore entra in contatto con il proprietario di una cosa dicendo di avere fretta di concludere il contratto e di procedere quanto prima al trasferimento. Dopodiché invia una ricevuta di pagamento con un importo errato al proprietario che, resosi conto dell’errore, procede al trasferimento della somma errata. Somma che il proprietario non recupererà mai più visto che il pagamento realmente non è mai stato effettuato;
  • la consegna delle chiavi tramite un corriere: si tratta di una truffa immobiliare a danno degli affittuari. Solitamente viene messa in atto online su siti aggancio dove gli immobili vengono proposti in affitto a prezzi davvero irrisori. Anche in questo caso viene richiesto un anticipo di circa 600 euro.
  • Acquisto casa da privato: si tratta di una truffa che per oggetto la vendita di appartamenti altrui assolutamente ben organizzato. Solitamente sono un gruppo di imbroglioni che organizzano il tutto suddividendosi i ruoli e falsificando anche i documenti del proprietario dell’immobile.

E’ consigliabile prestare sempre attenzione in caso di acquirenti frettolosi, mail provenienti da investitori stranieri o principesse. Importante: non inviare mai documenti via mail né tantomeno anticipare denaro o ricaricare carte prepagate. certificato_unicasim

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-08-2017

Guide News Mondo

X