Il 7 luglio 1974, all’Olympiastadion di Monaco, si gioca la finale della Coppa del Mondo. L’Olanda segna subito, poi la Germania Ovest rimonta e vince.

Dopo l’assegnazione permanente della Coppa Rimet al Brasile, nel 1974 si assegna per la prima volta la Coppa del Mondo Fifa, con in palio il trofeo realizzato dallo scultore italiano Silvio Gazzaniga.

Germania, allerta massima

Il Paese che organizza la fase finale è la Germania (quella Ovest, ndr), chiamata a “riscattare” le Olimpiadi di Monaco di Baviera, funestate dall’azione terroristica di Settembre Nero. L’assegnazione ha visto prevalere i teutonici sulla Spagna, la quale organizzerà poi il Mondiale del 1982.

Verso la finalissima

I padroni di casa allenati da Helmut Schon si qualificano nel raggruppamento vinto dai tedeschi dell’Est. Avanti anche Jugoslavia e Brasile nel girone che vede la partecipazione dello Zaire. L’Olanda del rivoluzionario Rinus Michels fa il suo mentre l’Italia vice-campione va a casa penalizzata dalla differenza reti. Nella seconda fase che decide le finaliste la Germania (Ovest) esce alla distanza e regola la Polonia, la quale salirà sul gradino più basso del podio. Nell’altro gruppo, l’Olanda gioca magnificamente e si mette alle spalle il Brasile, la Germania Est e l’Argentina.

https://www.youtube.com/watch?v=n7CR9j_6TA0
https://www.youtube.com/watch?v=n7CR9j_6TA0

7 luglio 1974, Germania Ovest-Olanda

Così, dunque, l’ultima atto è Germania-Olanda, in programma il 7 luglio. Da una parte la solidità teutonica, dall’altra il calcio totale in salsa orange. Il match si gioca all’Olympiastadion di Monaco di Baviera. Nel primo minuto di gioco i tedeschi non la prendono mai e un’accelerazione di Cruijff costringe Vogts al fallo da rigore: sul dischetto va Neeskens che segna! La Germania sembra vacillare ma poi si riorganizza e risponde al 25′: Breitner, sempre dagli undici metri, rimette tutto in parità. A quel punto, Beckenbauer e compagni spingono e al 43′ passano in vantaggio con Gerd Muller, abilissimo a controllare e a girare in rete di destro. Nella ripresa l’azione olandese è inefficace e i bianchi bissano così il trionfo del 1954.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Beckenbauer Crujff Germania Ovest Mondiale 1974 muller olanda

ultimo aggiornamento: 07-07-2019


Mondiali Femminili 2019, le probabili formazioni di Stati Uniti-Olanda

Milan, ora è ufficiale: Theo Hernandez nuovo giocatore rossonero