La Abarth festeggia i 70 anni con una serie celebrativa

70 anni e non sentirli. La Abarth si prepara a festeggiare questo traguardo con una serie celebrativa che si rifà ad alcuni modelli precedenti.

ROMA – La Abarth è pronta a festeggiare i suoi 70 anni con un modello speciale. Era il 31 marzo 1949 quando l’ingegnere Carlo Abarth insieme al pilota Guido Scagliarini ha fondato questa azienda automobilistica che inizialmente era destinata a produrre solo auto da competizione ma con il passare del tempo è diventata un punto fisso del mercato delle quarto ruote.

Ed ora per celebrare questo traguardo si prepara a mettere in strada un modello molto simile ai precedenti. “Nell’anno appena concluso – fa sapere Luca Napolitano riportato dall’ANSA – si è raggiunto il record storico di vendite oltre che abbiamo colto risultati eccellenti in molti mercati come, ad esempio, quello inglese che con oltre 5.600 unità e una crescita del 26,8%, fa registrare, a sua volta, il nuovo record di vendite; e quello spagnolo con 1.450 unità e una crescita del 26,6%. Sono molto orgoglioso di questi risultati che dimostrano l’internazionalità e l’appeal del brand al di fuori dei confini nazionali oltre che abbiamo una gamma che risponde ad un target sempre più ampio“.

Abarth
fonte foto http://www.fiatpress.com/

L’Abarth festeggia il compleanno con una nuova serie: ecco i dettagli

Settanta anni di storia che saranno celebrati con l’Abarth 70esimo Anniversario. Le vetture di questa serie speciale – che dovrebbero essere 595, 124 spider e 124 GT – avranno un loto esterno per poterli riconoscere. Inoltre Luca Napolitano annuncia “un prezzo vantaggioso per tutti i clienti che hanno acquistato una vettura nel 2018“. I proprietari di una 595 avranno la possibilità di acquistare il battitacco in carbonio con una riduzione del 20% mentre la barra duomi per le altre due vetture sarà scontata del 30%. Una promozione valida dal 1° febbraio al 30 giugno 2019.

Tutto pronto per i festeggiamenti del 70esimo anniversario della Abarth che inizieranno qualche settimana prima del 31 marzo.

fonte foto copertina http://www.fiatpress.com/

ultimo aggiornamento: 31-01-2019

X