8 agosto 1956, il disastro di Marcinelle

L’8 agosto 1956, nella miniera di carbone di Marcinelle, in Belgio, si propaga un incendio che inonda di fumo l’impianto sotterraneo. Dei 275 lavoratori presenti se ne salveranno appena tredici.

La mattina dell’8 agosto 1956, nella miniera di Bois du Cazier sita nel paese belga di Marcinelle, non lontano da Charleroi, si verifica uno dei più gravi disastri della storia.

La causa della sciagura

Intorno alle 8 di mattina, a causa di una incomprensione tra i minatori, che dal fondo del pozzo caricavano sul montacarichi i vagoncini con il carbone, e i manovratori in superficie, un montacarichi urtò contro una trave d’acciaio, tranciando un cavo del’’alta tensione, una conduttura dell’olio e un tubo dell’aria compressa: le scintille causate dal corto circuito incendiarono gli 800 litri di olio e le strutture in legno. L’incendio si estese alle gallerie superiori, mentre sotto, a 1.035 metri sottoterra, i minatori venivano soffocati dal fumo.

Il disastro di Marcinelle (fonte foto: panorama.it)

Pochi superstiti

In superficie riuscirono a risalire solo pochissimi minatori. Tutti gli altri erano rimasti bloccati, intrappolati nella morsa del fumo. Le ricerche andarono avanti per un paio di settimane finché il 22 agosto uno dei soccorritori esclamò “Tutti cadaveri!“.

Tanti italiani…

Dei 262 minatori periti nel disastro di Marcinelle, circa la metà (136) erano italiani. La folta presenza di connazionali in Belgio, in particolare nelle miniere, era frutto di un accordo tra i due Paesi: l’Italia necessitava di fonti di energia mentre in Vallonia c’era carenza di forza lavoro. L’Italia doveva inviare in Belgio duemila uomini a settimana e, in cambio dell’afflusso di braccia, Bruxelles si impegnava a fornire a Roma 200 chilogrammi di carbone al giorno per ogni minatore. Così, tra il 1946 al 1956, circa 140mila italiani varcarono la frontiera per recarsi in Belgio, dove trovarono molti problemi di integrazione. Almeno fino al disastro di Marcinelle…

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 08-08-2018

Fabio Acri

X