Abusi sessuali, arresti a Bologna e Fasano

Un nonno è stato arrestato a Fasano per abusi sessuali nei confronti delle tre nipotine. Brasiliano fermato a Bologna.

ROMA – E’ finito in manette un nonno di 71 anni per abusi sessuali nei confronti delle tre nipotine. La vicenda è successa a Fasano, in provincia di Brindisi. Gli episodi di violenza risalgono al 2009 con la più grande ma non si sono fermati con il passare degli anni. Le ultime vicende risalgono ad aprile quando l’uomo ha abusato della più piccola.

La denuncia ai carabinieri è stata fatta da parte degli insegnanti che sono stati i primi ad ascoltare le confessioni delle bambine. Le nipotine hanno raccontato ai carabinieri che quando rimanevano a dormire dai nonni erano costretti a chiudere la porta a chiave per evitare le violenze. Ma il pensionato agiva in modo subdolo e repentino. Faceva finta di non esserci per sorprendere le ragazze. Il nonno è stato arrestato e attualmente si trova ai domiciliari in attesa del processo.

Violenza donne
Violenza donne

Abusi sessuali, brasiliano arrestato a Bologna

E’ finita la latitanza di un brasiliano di 31 anni accusato di aver abusato di una ragazza 24enne a Bologna. La violenza, secondo quanto raccontato dalla vittima, sarebbe avvenuta nella notte del 2 giugno nei pressi del Dopolavoro ferroviario.

La polizia fa sapere che la ragazza è stata lucida sin da subito ed ha riconosciuto il suo aggressore tra quattro presunti sospettati. Fondamentale le immagini di videosorveglianza che hanno immortalato la violenza. L’uomo è stato portato in carcere in attesa del processo che inizierà nelle prossime settimane.

Le indagini non si fermano con gli inquirenti che vogliono capire se si è trattato di un episodio isolato o il brasiliano in passato è stato protagonista di altre vicende simile. Per la giovane l’incubo è finito anche se non sarà semplice dimenticare la violenza avvenuta nella notte del 2 giugno.

ultimo aggiornamento: 11-06-2019

X