Un 25enne armato di coltello ha aggredito diversi passanti a Anqing, in Cina. Bilancio grave: 6 morti e 14 feriti. La polizia indaga sul movente.

PECHINO – Grave episodio di cronaca nera in Cina, precisamente nella città di Anqing, dove un soggetto ha scatenato morte e terrore sui malcapitati passanti, armato di coltello.

Accoltellamento a Anqing, terrore e morte

Un uomo di 25 anni ha infatti aggredito i passanti nelle vie dello shopping della città non molto distante da Wuhan, armato di coltello. Il bilancio è gravissimo: 6 morti e 14 feriti. L’aggressore è stato fermato dagli agenti di sicurezza. La polizia indaga sul movente dell’azione, non ancora chiaro: in passato le autorità cinesi hanno comunque quasi sempre liquidato episodi simili attribuendoli una presunta instabilità mentale degli aggressori.

Cina, i precedenti

L’ultimo episodio del genere si era verificato ad aprile, nel sud del Paese, quando un uomo armato di coltello aveva fatto irruzione in una scuola materna uccidendo due bambini e ferendone altre 16. Nel 2018 un uomo è stato condannato a morte per aver accoltellato nove bambini nel nord del Paese. Tutte le vittime sono state raggiunte con il coltello, cosa non rara in Cina considerando il divieto di armi da fuoco.

https://www.youtube.com/watch?v=dOuR1lxR7cw

I passeggeri pronti a scendere dalla cabina, poi il caos: il video della tragedia del Mottarone

Villorba, incendio in azienda chimica. La Protezione Civile: “Tenete chiuse le finestre”