Accoltellamenti a Lione, arrestato il presunto aggressore

Accoltellamenti a Lione, arrestato il presunto aggressore

Accoltellamenti a Lione. Un uomo ha ucciso un 19enne e ferito nove persone. Il presunto aggressore è stato fermato dalle autorità locali.

LIONE (FRANCIA) – Accoltellamenti a Lione. Nella serata di sabato 31 agosto 2019 un uomo di origine afghana ha colpito mortalmente un ragazzo di 19 anni e ferito lievemente altre nove persone nei pressi della stazione di Laurent Bonnevay.

Secondo quanto riferito da Bfm TV, il presunto aggressore è stato fermato dalle autorità locali. I media francesi inizialmente avevano parlato di una seconda persona in fuga ma gli inquirenti hanno smentito questa ipotesi.

La ricostruzione

Secondo quanto raccontato dai testimone, il ragazzo afghano era armato di un forchettone e un coltello da barbecue. Con questi due oggetti ha ucciso una persona e ferito altre nove prima di essere fermato da quattro autisti di mezzi pubblici che lo hanno trattenuto fino all’arrivo degli inquirenti.

Il sindaco di Lione ha parlato di persone colpite in maniera “indiscriminata. Il primo cittadino ha, inoltre, aggiunto di non essere a conoscenza delle “motivazioni dell’aggressore. E’ sicuro che non si tratta di una rissa, perché è qualcuno che ha attaccato le persone che aspettavano l’autobus“. Indagini in corso per cercare di ricostruire la dinamica dell’attentato.

Polizia Francia
fonte foto https://www.facebook.com/PoliceNationale

Indagini in corso

La Procura di Lione ha aperto un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questo attentato. Gli inquirenti pensano ad un gesto di uno squilibrato ma non è da escludere l’ipotesi terrorismo. La situazione sembra essere ritornata alla normalità ma l’allerta resta alta in tutta la Francia.

Nelle prossime ore il fermato sarà interrogato dagli inquirenti per cercare di capire i motivi che hanno portato a compiere questo gesto. Iniziate anche le perquisizioni del caso. Al momento non sono noti collegamenti con ambienti dell’Isis ma le indagini sono in corso e presto ci potrebbero essere importanti novità.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/PoliceNationale

ultimo aggiornamento: 31-08-2019

X