Allarme terrorismo in Francia, due accoltellati a Marsiglia

Due persone sono state accoltellate a Marsiglia da un uomo, ferito successivamente dai carabinieri. Indaga la Gendarmerie.

MARSIGLIA (FRANCIA) – Due persone sono state accoltellate in pieno centro a Marsiglia. L’aggressore è stato ferito dalla Gendarmerie ed ora versa in gravi condizioni all’ospedale. Sono in corso gli accertamenti per capire se si è trattato di un attacco terroristico o di un gesto di uno squilibrato.

Polizia
La polizia francese (fonte foto: https://www.facebook.com/PoliceNationale)

Accoltellamento in Francia, indaga la Gendarmerie: si pensa ad un gesto di uno squilibrato

Sono in corso tutti gli accertamenti per capire la motivazione che ha portato l’uomo a sferrare un attacco con il coltello in pieno centro a Parigi. Gli inquirenti indagano nel passato dell’uomo per raccogliere indizi fondamentali per dare un movente a questo tentato omicidio che al momento è ricco sicuramente di gialli.

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, l’aggressore ha accoltellato in modo lieve due passanti prima di essere ferito dagli agenti. La Gendarmerie è stata avvisata da alcuni testimoni. Al loro arrivato hanno sparato per fermare la ferocia dell’uomo che poteva colpire anche altri cittadini.

Le condizione dell’aggressore sono gravi con i medici che non hanno ancora sciolto lo prognosi. Nel frattempo le indagini proseguono per cercare di capire meglio come si è svolta la vicenda. Gli inquirenti hanno preferito non comunicare l’identità dell’uomo almeno fino a quando non si hanno indizi certi.

L’allerta terrorismo in Marsiglia resta alta in attesa di capire meglio le dinamiche di questa vicenda. Gli inquirenti al momento pensano specialmente ad un atto di uno squilibrato ma sono in corso tutte le indagini per accertare meglio le cause di questa vicenda. Fortunatamente i due feriti non versano in gravi condizioni e sono già stati dimessi dall’ospedale. Una piccola disavventura che non si scorderanno mai che poteva avere delle conseguenze più gravi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/PoliceNationale

ultimo aggiornamento: 19-02-2019

X